aeroporto. DIFFIDE AI MINISTERI DA PARTE DI VAS

Ancora diffide sull’aeroporto di Firenze, che sembra divenire un problema esplosivo per le azioni di tutela che saranno incardinate
Gianfranco Ciulli, Portavoce del Coordinamento dei Comitati della Piana Po/Pt

FIRENZE. La scorsa settimana è stato notificato a tutti i Ministri competenti un atto di intimazione e diffida per contestare l’illegittima attribuzioni delle funzioni di verifica delle ottemperanze della VIA all’Osservatorio Ambientale.

Tale atto specifica in modo chiaro ed esaustivo l’escursus illegittimo del procedimento di VIA: il DM 377/2017 ed il successivo Decreto della Direzione Generale del MATTM 20/2018 hanno infatti attribuito compiti di ottemperanza ad organismi “NON abilitati dal quadro Normativo Vigente”.

È stato perciò evidenziato come le avvenute ottemperanze asseverate dall’Osservatorio siano illegittime e quindi non possano essere validate all’interno della Conferenza dei Servizi, che a questo punto non può che essere revocata dal Ministero, per palesi illegittimità procedurali.

A breve verranno comunicate anche le azioni messe in atto sulla pista attuale che — ribadiamo — non è a norma di legge: ciò, specialmente dopo quanto accaduto a Genova, viste le omissioni dei controlli da parte degli organi preposti anche in questa sede, dovrebbe preoccupare seriamente chi se ne è reso responsabile.

[comunicato stampa VAS, Prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento