aeroporto. LE CONTRADDIZIONI DI NARDELLA

Ulteriore presa di posizione di Vas, sulle vicende di Peretola
Gianfranco Ciulli, Portavoce del Coordinamento dei Comitati della Piana Po/Pt

PIANA — FIRENZE. Giunti al rush finale della vicenda contraddittoria che prevede l’avvio del progetto di costruzione del nuovo aeroporto di Firenze, ecco affiorare le gravi contraddizioni e pesanti reticenze dell’Amministrazione gigliata di Nardella e già di Renzi.

Questo il comunicato stampa del coordinamento dei Comitati Vas

Al Sindaco Nardella domandiamo, visto che oggi si dichiara preoccupato per il rumore e i rischi dei 20.000 abitanti di Quaracchi e Peretola, dove è stato il Comune di Firenze dal 2003 a oggi. 

  • Perché non ha fatto rispettare il Decreto di VIA 0676/2003 che obbligava alla “delocalizzazione delle abitazioni contermini alla pista”?
  • Perché non ha fatto implementare le centraline (come previsto nel Decreto di Via) di monitoraggio e anzi, ha accettato che fossero rimosse anche quelle esistenti?
  • Perché visto che era ed è — di diritto — nella Commissione Aeroportuale Rumore, per 10 anni il Comune non ha fatto nulla e non ha denunciato questa omissione visto che era obbligo riunirsi almeno ogni 2 anni?
L’aeroporto di Peretola

Caro Sindaco Nardella, in maniera qualunquista e senza contraddittorio si erge a paladino della salute di quei cittadini che la stessa Amministrazione Comunale ha abbandonato per 15 anni!  

Se ha coraggio, denunci oggi quegli enti, e i soggetti che si sono macchiati di queste omissioni (prescrizioni precettive) e venga a riferire in contraddittorio pubblico, cosi vedremo come l’Amministrazione è stata prodiga e attenta nel tutelare quei Cittadini che oggi strumentalmente vuol ricordare!

[comunicato stampa – vas  www.pianasana.org]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento