carabinieri. ROMENO DENUNCIATO PER TRUFFA AGGRAVATA E RICETTAZIONE

L’uomo, che ha una nutrita serie di precedenti di polizia specifici, è stato sorpreso dai militari nel pomeriggio di ieri, 8 febbraio, in viale Vittorio Veneto, nell’ambito di un servizio appositamente predisposto, mentre tentava di farsi consegnare da un corriere due colli contenenti smartphone per un valore di mille euro
Carabinieri

PISTOIA. Una denuncia per truffa aggravata e ricettazione continuata.

I militari della stazione di Pistoia hanno denunciato un pregiudicato 52enne di origini romane, di fatto senza fissa dimora, per truffa aggravata, tentata truffa e ricettazione continuata aggravata. L’uomo, che ha una nutrita serie di precedenti di polizia specifici, è stato sorpreso dai militari nel pomeriggio di ieri, 8 febbraio, in viale Vittorio Veneto, nell’ambito di un servizio appositamente predisposto, mentre tentava di farsi consegnare da un corriere due colli contenenti smartphone per un valore di mille euro, che sarebbero stati pagati, se l’ennesimo tentativo di truffa non fosse stato interrotto, con un assegno risultato denunciato dal legittimo titolare come smarrito.

L’uomo, subito perquisito, aveva inoltre con sé altri sei assegni di due istituti di credito di Pisa e Volterra risultati compendio in parte di furto ed in parte di smarrimento e un telefono cellulare utilizzato per contattare corrieri e fornitori da truffare. Gli accertamenti svolti hanno consentito di appurare che la tecnica, non nuova né originale ma sicuramente ancora efficace, adottata dal truffatore, gli aveva permesso di impadronirsi nei mesi passati di 12 colli contenenti smartphone del valore complessivo di quasi cinquemila euro, facendoseli consegnare da vari corrieri sempre nelle adiacenze del civico di Via Vittorio Veneto, indicato falsamente come indirizzo di residenza, di fronte al quale si faceva sempre immancabilmente trovare dai vari addetti alle consegne.

La merce, acquistata on-line con un nome fittizio veniva pagata alla consegna sempre con assegni risultati poi rubati o smarriti. Le segnalazioni sulla possibile attività truffaldina del 52enne sono arrivate ai militari nei giorni scorsi proprio da alcuni corrieri che hanno permesso ai militari di avviare le attività e intervenire bloccando il truffatore in flagranza di reato. I titoli rinvenuti sono stati sequestrati mentre i due colli intercettati ieri sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento