carmignano. “UNA FERITA VISIBILE E TERRIBILE NEL CUORE DELLA STORIA”

Compattatore di Alia distrugge parte del porticato cinquecentesco della chiesa di San Michele e San Francesco. Il commento del sindaco Prestanti
Il compattatore e la Chiesa

CARMIGNANO. Compattatore per la raccolta dei rifiuti di Alia Spa sbaglia manovra (invece di ingranare la retromarcia) e distrugge parte del portico rinascimentale della chiesa di San Michele e San Francesco. L’incidente è avvenuto stamani e fortunatamente l’impatto con l’edificio sacro non ha provocato feriti.

Sul posto da stamani operano oltre ai vigili del Fuoco anche i Carabinieri e la polizia municipale. È scattata anche la segnalazione alla soprintendenza delle Belle Arti che ha inviato sul posto un architetto e un assistente per le istruzioni del caso. È stato previsto al momento di puntellare il porticato rimanente e di consolidare i sostegni.

“Quello di stamani è stato uno dei risvegli più brutti che ci potevamo immaginare. Questo incidente è una ferita visibile e terribile nel cuore della storia e della tradizione del nostro territorio.

Il primo intervento dei Vigili del Fuoco

La Chiesa di San Michele e San Francesco è un complesso che appartiene a tutta la comunità. Ci siamo subito attivati contattando la Soprintendenza alle Belle Arti e i vertici di Alia, la cosa da fare adesso è correre il più velocemente possibile per restituire a Carmignano e ai carmignanesi il suo bene più antico e prezioso. La cosa più importante è che non ci siano stati feriti”.

Così il Sindaco del Comune di Carmignano Edoardo Prestanti interviene in merito all’incidente di questa mattina, quando un camion di Alia, l’azienda del servizio di raccolta dei rifiuti, è andato a finire contro una delle colonne del porticato della Chiesa abbattendone una porzione.

Il Sindaco, giunto immediatamente sul posto insieme a tutta la giunta comunale e ai tecnici del Comune, ha aggiunto: “Nel pomeriggio faremo il punto della situazione con tutti gli enti deputati al fine di valutare i danni e studiare gli interventi necessari per la messa in sicurezza e il ripristino della struttura. Monitoreremo costantemente la situazione e forniremo alla popolazione tutti gli aggiornamenti del caso”.

Un particolare del porticato distrutto

Nel corso della mattinata sono iniziati i lavori di sgombero e di tentativo di recupero delle macerie dal porticato rinascimental. Sul posto assieme ai Vigili del Fuoco, erano presenti i tecnici del Comune, i tecnici della parrocchia, i vertici di Sovrintendenza e Alia. Oltre agli assessori Stella Spinelli, Francesco Paoletti e Stefano Ceccarelli.

“Le chiacchiere (e la retorica) stanno a zero. Così ha commentato il consigliere comunale Mauro Scarpitta. Chiediamo fortemente ad Alia (oltre all’ovvia riparazione del danno specifico) di finanziare cospicuamente il recupero del complesso. Sarebbe una campagna di immagine e comunicazione decisamente utile all’Azienda e ai suoi rapporti con i cittadini”.

[Andrea Balli]

CAMION CONTRO LA CHIESA DI CARMIGNANO, LE PAROLE DEL VESCOVO

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento