centro giovannini deserto. “UN VIDEO PARZIALE E INCOMPLETO”

L'intervento di Malucchi (Fp Cgil Prato): "Al primo piano l’attività di medici e infermieri non era stata sospesa e al piano terra c’erano i cartelli che informavano della chiusura anticipata"
Il centro socio sanitario Giovannini l’1 marzo come documentato dal video

PRATO. “Sono circa le 17.30 più o meno, facciamo le 17.45.” Si presenta così l’autore del video sul Centro Socio Sanitario Giovannini di Prato registrato il 1 marzo 2018. Ricordiamo tutti la recente data per la nevicata e le condizioni di maltempo che la caratterizzarono.

L’autore del video certifica l’orario del suo ingresso evitando di riprendere, se non di sfuggita, i cartelli affissi agli ingressi della struttura che avvertivano gli utenti, per la verità nessuno tra questi si vede nelle riprese, che i servizi del centro sarebbero rimasti chiusi in orario successivo alle ore 17.00.

L’assenza del personale è quindi cosa nota e afferisce alla libertà organizzativa dei dirigenti del servizio. Dirigenti che sono consapevoli che il ritiro dei referti, in un qualsiasi pomeriggio dell’anno non sarebbero stati inferiori a 200 – 220 e le prenotazioni CUP tra le 150 – 200.

Il primo marzo, per motivi atmosferici, il ritiro dei referti si è fermato a 83 e le prenotazioni CUP a 6. Da qui la scelta, opportuna, di ridurre l’orario di apertura al pubblico di un’ora invitando i professionisti a chiudere con un’ora di anticipo la propria giornata lavorativa.

Tutto ciò – per inciso – permetterà una riduzione dei costi del personale che, seppur minima, implica una corretta gestione delle risorse umane vista l’eccezionalità dell’evento.

Il cartello posto alla porta

I successivi commenti di corredo al video (“È completamente deserto”, “A quest’ora dovrebbero essere operativi”) appaiono pertanto inappropriati, visto la scarsa operatività e la comunicazione affissa al centro e comunicata a utenti e operatori.

Ma diventa obbligatorio spiegare il motivo per cui i locali del Giovannini sono aperti. È noto infatti che il centro Giovannini è composto da più di un piano e il secondo piano, ad esempio, è accessibile passando dal primo, quello che è stato filmato.

Se l’autore del video avesse avuto l’ardire di salire la rampa di scale avrebbe trovato il personale addetto all’accoglienza e i medici in regime di intramoenia alle proprie postazioni di lavoro. Avrebbe constatato come le stanze del personale addetto all’assistenza domiciliare si sarebbero riempite di infermieri in un orario compreso tra le 18.00 e le 18.30 poiché di ritorno dal proprio giro assistenziale quotidiano.

Si sarebbe reso conto che il proprio filmato sarebbe stato il documento parziale di una realtà più complessa che non aveva avuto l’accortezza di analizzare con attenzione e minore, colpevole, superficialità.

Il Segretario Generale FP CGIL Prato

Sandro Malucchi

Il video:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento