defi-pratesi. ANCORA UN DURO COLPO PER I DIPENDENTI

Il consigliere regionale Marco Niccolai assicura comunque che il lavoro della Regione non si fermerà
Il vescovo all’esterno della Defi-Pratesi

PISTOIA. “Le pessime notizie degli ultimi giorni inerenti la situazione della ex Pratesi  (leggi) non interrompono il lavoro della Regione che, una volta che il Tribunale avrà assunto le determinazioni che gli competono, assumerà le iniziative più adeguate, di concerto con le organizzazioni sindacali, per scongiurare, nell’ambito delle nostre prerogative, gli scenari più negativi per i lavoratori.

Personalmente ritengo che, in questa fase così concitata, un’attenzione particolare debba essere subito dedicata, dall’autorità giudiziaria, alla tutela del marchio, affinché questo autentico patrimonio non venga disperso ma possa essere valorizzato per dare a questa produzione di qualità un futuro ancorato al territorio, in un contesto radicalmente diverso rispetto ad un passato che ci ha portato a questo esito così negativo”.

[marco niccolai]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento