empoli. “CYCLING IN ROSA”, RACCOLTI MILLE EURO PER IL CENTRO DONNA

L’iniziativa è stata promossa dalla palestra Linkfitnessclub di Sovigliana di Vinci
Ausl Toscana Centro

EMPOLI. Sono stati raccolti mille euro a favore di ASTRO (Associazione per il Sostegno Terapeutico e Riabilitativo in Oncologia) per il Centro Donna dell’ospedale “San Giuseppe” di Empoli dell’AUSL Toscana centro grazie alla prima edizione di “Cycling in rosa”, promossa dalla palestra Linkfitnessclub di Sovigliana di Vinci.

Questa iniziativa, sportiva e solidale, che ha coinvolto gli istruttori Alessandra Boccolini e Maurizio Bottoni e numerosi partecipanti, ha reso possibile la donazione di mille euro ad ASTRO contribuendo a richiamare l’attenzione sui corretti stili di vita e su alcune problematiche di salute che colpiscono in particolare le donne quando sono costrette a confrontarsi con il tumore al seno.

L’evento solidale, organizzato dalla palestra Linkfitnessclub di Sovigliana, va a sommarsi alle numerose iniziative promosse sul territorio Empolese Valdelsa e del Valdarno Inferiore a sostegno di ASTRO che dal 2003 a oggi ha raccolto oltre un milione e mezzo di euro per la sanità locale, tramite l’acquisto di apparecchiature medicali, e il finanziamento di attività terapeutiche e di riabilitazione (in piscina, musicoterapia, assistenza psicologica e molto altro ancora).

Chi volesse ricevere informazioni su ASTRO e sulle sue attività di prevenzione e di sostegno terapeutico e riabilitativo in ambito oncologico, può contattare i volontari dell’associazione (cell. 346 6276826 – 328 1552676, e-mail info@donnediastro.netwww.donnediastro.net) presenti tutti i venerdì, dalle ore 17.30 alle ore 19.00, nei locali del Centro Donna, all’ospedale “San Giuseppe” in via Boccaccio a Empoli (primo piano, blocco C, stanza 114).

[ausl toscana centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento