florovivaismo. MATI: “BENE IL BONUS VERDE ANCHE PER IL 2019”

Il presidente dei florovivaisti di Confagricoltura: per il distretto pistoiese è una occasione da non sprecare
Francesco Mati

PISTOIA. “Siamo soddisfatti perché si tratta di una misura che non costando nulla alle tasche dei cittadini da una parte aiuta il settore florovivaistico e dall’altra spinge verso una riqualificazione delle città e delle periferie, dove anche la presenza di giardini privati contribuisce a migliorare la qualità della vita delle persone riqualificando l’ambiente in cui vivono”, così Francesco Mati, presidente sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana e Nazionale, saluta la decisione del Governo di rinnovare il bonus verde inaugurato lo scorso anno, anche per il 2019. Il che significa che viene rinnovata per un altro anno la detrazione al 36% per interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato e pubblico.

“È un risultato importante — aggiunge Mati — che abbiamo ottenuto grazie all’azione coordinata con gli altri rappresentanti delle aziende florovivaistiche, ma in particolare con l’impegno di Nadia Forbici di Assoflora Lombardia e il coordinamento nazionale filiera Florovivaismo e paesaggio”.

Bonus Verde anche nel 2019

“Per tutto il distretto di Pistoia – aggiunge Mati – si tratta di una occasione da sfruttare a pieno e so che i nostri associati stanno già investendo sulla qualità sia del prodotto che dei sistemi di produzione. Del resto gli stessi dati della ricerca della Banca CR Firenze sui distretti economici e produttivi della Toscana ci dicono che l’export del florovivaismo pistoiese è in crescita e quando vai bene all’estero dove la concorrenza è particolarmente agguerrita vuol dire che hai prodotti e capacità per stare sul mercato da protagonista”.

“Adesso sarebbe auspicabile – conclude Mati – che Governo e Parlamento riducano l’Iva dal 22% al 10-5% per i giardinieri e per coloro che operano nella gestione e nella manutenzione del verde. L’abbassamento dell’Iva infatti farebbe emergere il lavoro sommerso che ancora oggi caratterizza, purtroppo, parte del nostro settore, aumentando così anche l’incasso per l’erario che invece oggi viene evaso”.

[lorenzo galli torrini]

vivaismo. “BENE LA CONFERMA DEL BONUS VERDE AL 36 PER CENTO”

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento