LA NUOVA MISSIONE DEL CORO GOSPEL INTERNAZIONALE DI PISTOIA

Una nobile missione: un concerto per raccogliere fondi per restaurare la facciata della chiesa di San Benedetto
Il coro gospel internazionale di Pistoia alla rassegna di San Marcello Pistoiese

PISTOIA. Dopo il successo ottenuto dalla rassegna corale “Montagna in canto” tenuta nella chiesa di San Marcello Pistoiese, il Coro Gospel Internazionale tornerà a esibirsi sabato prossimo 20 ottobre, a partire dalle ore 21 nella chiesa di San Benedetto a Pistoia, assieme al Coro Parrocchiale di San Benedetto, guidato da Benedetta Berardinelli, ricco di ragazzi bravi e sensibili.

Un concerto che si propone una nobile missione: raccogliere fondi per restaurare la facciata della stessa chiesa, bisognosa di urgenti lavori di ripristino. Il Coro, fondato e diretto dal medico dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia Augustine Iroatulam, conferma la propria vocazione: oltre ad allietare gli spettatori con la grande musica, gospel e non solo, si prodiga a raccogliere fondi e destinare risorse per il recupero/restauro di opere d’arte, dedicandosi a fini di solidarietà nel territorio nazionale e fuori dai confini italiani (importanti realizzazioni in Africa; concerti, con incassi devoluti ai malati di tumore, nel Regno Unito). Ricordiamo che il Coro ha contribuito al restauro della chiesa della Santissima Annunziata, sempre a Pistoia.

Augustine Iroatulam

Allo spettacolo di Pistoia parteciperanno, in ordine alfabetico, i coristi Stefania Dello Russo, Silvie De Lotto, Maria Luigia Di Pardo, Serena Fusilli (segretaria), Monica Galigani, Concetta Graziano, Augustine Iroatulam, Danuta Jaworska, Claudia Micale (web secretary), Claudia Mignon, Appolonia Odunze, Raffaele Petrucci, Patrizia Puccianti, Alberto Sichi, Patrizia Sorice, Isobel Wilke (responsabile delle relazioni con l’estero) ed Elisa Zanetti. Accompagnamento musicale di Massimo Buggioni (batteria), Daniele Frati (chitarra elettrica) e Antonio Giomi (chitarra acustica).

“Ci auguriamo che i pistoiesi, dal cuore enorme, sempre disponibili e generosi con il prossimo, affollino la chiesa di San Benedetto sabato prossimo – le parole di Iroatulam, d’origine nigeriana ma ormai pistoiese a tutti gli effetti –. Quando c’è da aiutare la storia, la cultura, l’arte, l’altro il Coro c’è, risponde presente. Lo sentiamo come un dovere, un supporto che fa bene innanzitutto a noi e poi alla comunità. Veniteci ad ascoltare, non ve ne pentirete. Anzi: vi innamorerete”.

Magari grazie all’inno del Coro, “Noi Internazionali di Pistoia”, che è stato inserito in scaletta e che verrà eseguito.

[coro gospel internazionale di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento