LAMPORECCHIO. LA BOZZA DI PROPOSTA DEL SISTEMA TURISTICO COMUNALE

Accolte le proposte della Confcommercio per gli anni 2014-2019. Infopoint, promozione web 2.0, cicloturismo, infrastrutture e trasporti
Il centro di Lamporecchio con il Comune
Il centro di Lamporecchio con il Comune

LAMPORECCHIO. Presentata la bozza di proposta del “Sistema Turistico Comunale 2014-2019” dall’Amministrazione di Lamporecchio. Accolte le principali proposte avanzate da Confcommercio Pistoia sul tema della promozione turistica del territorio.

Obiettivo della bozza – in attesa della presentazione ufficiale del documento – è quello di dare slancio al settore turistico che ad oggi rappresenta una delle più importanti risorse per l’area, attraverso la realizzazione di progetti ed interventi mirati a promuovere e a valorizzare il territorio e le sue strutture.

Fra i numerosi punti presenti nel documento, è stata inserita la proposta di Confcommercio di mettere in atto un’azione di promozione turistica basata sul maggiore utilizzo degli strumenti del web 2.0 e sulla realizzazione di educational e blog tour in grado di far conoscere al vastissimo pubblico del web le caratteristiche enogastronomiche e naturali dell’area. In quest’ottica è importante pensare all’intervento dei Consorzi Turistici allo scopo di dare visibilità alle risorse del territorio e alle sue imprese.

Secondo quanto definito nella bozza, l’Infopoint di San Baronto sarà mantenuto ed affiancato da un punto di informazioni secondario posizionato nel centro di Lamporecchio, in modo da accogliere a 360 gradi i numerosi turisti italiani e stranieri che ogni anno visitano la zona del Montalbano: gli info point dovranno quindi avere – secondo Confcommercio – un ruolo proattivo verso i turisti e i visitatori al fine di diventare veri punti di aggregazione per i turisti e, fra le altre cose, luoghi di riferimento per la partenza di escursioni, visite e trekking.

Importante anche la previsione di puntare sul turismo sportivo e in particolare su quello ciclistico: sono tanti gli amanti dei pedali provenienti da tutta Europa che ogni anno visitano il Montalbano, alloggiando nelle strutture del luogo. Per questo il Comune ha inserito nel piano turistico la realizzazione di nuovi e più sicuri percorsi ciclistici sia su strada che fuori strada, allo scopo di valorizzare il ciclismo come risorsa continuativa per il territorio, in grado di attrarre professionisti ma anche – di fondamentale importanza per le strutture – i singoli e le famiglie.

Roberto Ginanni
Roberto Ginanni

Affinché si possa parlare di un servizio turistico attento alle esigenze del visitatore, è necessario intervenire anche sui trasporti pubblici che, proprio nei periodi di maggiore affluenza come quello estivo, riducono fortemente le corse. In mancanza di un adeguato servizio pubblico le imprese propongono di valutare la partecipazione alla gestione del servizio di soggetti privati in collaborazione tra operatori turistici ed Amministrazione.

“Siamo soddisfatti dell’attenzione che il Comune ha riservato a molte delle nostre richieste inserendole nella Bozza di piano turistico-comunale 2014-2019 – afferma Roberto Ginanni, presidente della delegazione territoriale Confcommercio di Lamporecchio – Si tratta di aspetti di fondamentale importanza per lo sviluppo del turismo e delle numerose strutture alberghiere ed extra-alberghiere presenti a Lamporecchio, ed è importante che l’Amministrazione si impegni in questo senso.

“Al contempo siamo però convinti che sia necessario implementare la collaborazione con le aziende commerciali della zona affinché si possa parlare di una vera e propria crescita, partendo – per esempio – dalla realizzazione di percorsi in grado di mettere in luce le tipicità culinarie del territorio. Le imprese potrebbero inoltre contribuire nel ripristino dei sentieri pre-esistenti molto ambiti dagli amanti del trekking e, in cambio, potrebbero essere soggette all’applicazione di riduzioni sulle imposte locali, su esempio di altri comuni pistoiesi. Avremmo piacere – conclude Ginanni – di essere quindi coinvolti nelle scelte economiche sulla realizzazione dei progetti, ipotizzando che la gran parte delle risorse economiche per la realizzazione del Piano di Sistema Turistico Comunale derivino dalla Tassa di Soggiorno”.

[confcommercio pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento