lavoro sicuro. RINNOVATI 17 CONTRATTI A TERMINE PER I TECNICI DELLA PREVENZIONE

Buono l’intento dell’Asl e la prospettiva secondo la Fp Cgil di Prato.
Rogo Prato fabbrica cinesi

PRATO. 17 tecnici della prevenzione con contratto prorogato per un ulteriore anno è una buona notizia per il Piano Straordinario per il lavoro sicuro che trova continuità dal 2014.

Tra questi si contano 3 tecnici pratesi mentre altri 2 trovano continuità di lavoro a copertura della pianta organica in attesa di un concorso per le assunzioni.

Secondo Sandro Malucchi della Fp  Cgil di Prato “Il rinnovo contrattuale è notizia positiva sia per chi può dare continuità al proprio rapporto di lavoro sia per il servizio di prevenzione sui luoghi di lavoro che può contare su professionisti competenti e già formati”.

Sandro Malucchi

È di questi giorni la stabilizzazione di 39 tecnici della prevenzione, già operanti dall’inizio del progetto lavoro sicuro voluto dalla Regione Toscana a seguito del rogo del Teresa Moda, che si aggiungono ai 17 arrivati da tutta Italia con i trasferimenti per mobilità.

Un risultato che fa onore a tutti per il sindacato di Piazza Mercatale: “Per avere il pieno regime dei tecnici della prevenzione sul progetto regionale occorrerebbe poter contare su 12 assunzioni e arrivare così a quota 76 professionisti, come a suo tempo deciso dai Direttori dei Dipartimenti delle ex Asl dell’area vasta Centro. Scorrendo la delibera di proroga dei contratti si apprende — conclude Malucchi — che il costo unitario mensile è di € 1932,06 per un complessivo di spesa pari, per il personale, a € 1.376.400 a fronte di € 1.414.880 di incasso per i procedimenti penali in corso. Un’azione preventiva positiva, che si autosostiene e autofinanzia, e che rende le imprese posti più sicuri”. 

[malucchi— cgil prato] 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento