libertà/freedom. THANKS AGAIN TO THE AMERICAN SOLDIERS

Ancora "grazie" ai soldati americani che ci hanno reso la libertà (English translation in the bottom)

FIRENZE. A pochi chilometri dall’Impruneta è possibile visitare un cimitero monumentale, purtroppo non unico e assai diverso dagli altri. Il Florence American Cemetery and Memorial di Falciani conserva i resti di quasi 6.000 soldati americani che hanno dato la loro vita per la libertà del nostro paese.

Alcuni visitatori provvedono alla raccolta della bandiera

Noi vogliamo ricordare che se l’Italia è un paese libero, il prezzo più alto è stato pagato dai soldati americani caduti per liberare l’Italia dal nazifascismo e così richiamare alla giusta importanza il gemellaggio sancito con il sangue e nel sangue di molti cittadini americani.

In questi giorni di polemica politica in cui – soprattutto nei talk show televisivi o radiofonici – ricorre spesso l’uso strumentale di termini carichi di retorica quali sono “antifascismo, partigiani, combattenti per la libertà” si faccia un attimo di silenzio e si osservino questi filari di croci in marmo.

Ognuna riporta sopra un nome di un soldato che – senza alcuna contropartita personale – ha perduto la sua vita per la nostra libertà.

una veduta del cimitero

La visita al cimitero dei Falciani è un’esercitazione emotiva molto intensa per chiunque: il memoriale è visitato da migliaia di turisti statunitensi che vi hanno un parente sepolto o che vogliono semplicemente visitare un luogo molto significativo per la loro identità nazionale e storia.

Alle 16,45 di ogni giorno viene svolta la cerimonia dell’ammaina-bandiera, ricomposta in forma del triangolo che, in queste immagini, vedete raccolta tra le braccia di un americano in visita a un parente.

Sarebbe buona cosa che i provveditori agli studi delle scuole di grado inferiore portassero le scolaresche a fare una visita in questo luogo per recitare una preghiera in memoria dei caduti e imparare a ringraziare i tanti soldati per i l loro sacrificio: una bella lezione di storia ed educazione civica che non farebbe male ripassare, anche a molti adulti, per evitare revisionismi e mistificazioni storiche.

[Alessandro Romiti]

la cerimonia dell’ammaina bandiera

il gruppo partecipa solennemente 1

il gruppo 2

il gruppo 3

veduta del cimitero

il gruppo 4

 

Transalation

A few miles from Impruneta, you can visit a monumental cemetery, unfortunately not unique and very different from others. The Florence American Cemetery and Memorial in Falciani, keeps the remains of almost 6000 american soldiers who gave their life for our country’s freedom.

We want to remember that if Italy is a free country, the most higher price is has been pay from the fallen American to free Italy from Nazi – Fascism and recall the right importance of the union between blood and blood of many American citizens.

In this day of political debate that – particulary in Tv and radio talk show – use often the strumental use of terms full of rhetoric like anti-fascism, partisans, fighter for freedom. Take a moment of silence and observe these rows of marble crosses. Each one bring above a soldier’s name who – without any personal offset – lost his life for our’s freedom.

The visit of the Falciani’s cemetery is a emotional drill very intense for anyone: the memorial is visited from millions of American tourists who have a relative buried or who simply want to visit a very significant place for their national identities and story. At 4,45 pm of every day, it performs a ceremony of “the lowering of the flag”, recomposed at the triangle form that, in these images, you can see picking up in the arms of an American visiting a relative.

It would be a good thing that, the superintendents at the studies of the lower grade school, take school groups, to make visit in this place, to recite a prayer in memory of the fallen and to learn to thanks all soldiers for their sacrifice: a nice story lesson and a civic education lessons that wouldn’t hurt to review, also for many adults, for avoid revisionisms and storical misinformation.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento