montecatini. FONTANELLE FRUIBILI ANCHE DAGLI ANIMALI

A tre anni di distanza dalla presentazione della proposta al Comune Forza Italia presenta una mozione
Una fontanella a doppia utenza

MONTECATINI. Era il 12 Settembre 2014 quando fu presentata una proposta al comune per modificare le fontanelle in città rendendole fruibili anche agli animali.

Visto che sono passati esattamente tre anni da quella proposta e che l’amministrazione comunale non ha mai risposto, abbiamo deciso come Forza Italia di ripresentarla, questa volta però sotto forma di mozione.

Siamo fiduciosi che questa amministrazione, che spesso vediamo sui quotidiani con fotografie che li ritraggono in iniziative a favore degli animali, voglia appoggiare la nostra mozione.

Riportiamo il testo della proposta del 2014:

“ Visitando molte città sia in Italia che all’estero succede sempre più spesso di imbattersi in Fontanelle con la doppia utenza umani/animali. La riteniamo un ottimo esempio di sensibilità per le esigenze delle persone che sovente passeggiano con i loro amici a 4 zampe.

La ciotola fissa “auto svuotante”

Questa estate abbiamo fatto qualche foto al fontanello in una piazza a Livorno e crediamo che sarebbe un’ottima idea installarle anche nella nostra cittadina che è città Dog Friendly.

Potrebbero essere installate ad esempio in piazza del Popolo e in Pineta, per i seguenti motivi:

  1. igienico-sanitari (in modo che i bambini non bevano dove, pochi attimi prima, un cane ha appoggiato la bocca);
  2. l’utilizzo di ciotole fisse auto svuotanti serve ai cani che non sanno bere alla cannella;
  3. decoro cittadino (si evitano le fuoriuscite d’acqua limitandone anche lo spreco)”.

Francesco Bentivegna (responsabile Forza Italia – Valdinevole)

Andrea Quaranta, Giovanni Spadoni (consiglieri comunali Forza Italia)

[forza italia valdinievole]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento