montemurlo. SIGILLI AD UNA CONFEZIONE CINESE

La “Squadra Interforze” ha sequestrato 30 macchinari professionali
Un servizio di controllo della “Squadra Interforze”

MONTEMURLO. Martedì pomeriggio ha avuto luogo, coordinato dalla Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e Immigrazione della Questura di Prato, un nuovo Servizio Straordinario di controllo presso attività produttive gestite da cittadini stranieri.

Con inizio verso le ore 15.00, la “Squadra Interforze”, composta nell’occasione da personale appartenente alla Squadra di Polizia Amministrativa della Divisione Pasi della Questura di Prato, alla Polizia Municipale di Montemurlo, all’Ispettorato Territoriale del Lavoro, all’Inail, all’Usl e all’Alia Servizi Ambientali, ha effettuato il controllo di una ditta di confezioni, sita a Montemurlo, nella zona industriale di Oste, gestita da un cittadino cinese.

La sede di Prato

Nella circostanza sono stati identificati 10 cittadini cinesi prestanti attività lavorativa, tutti regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale e contrattualmente assunti, mentre le verifiche ispettive effettuate hanno portato al sequestro penale dell’immobile ospitante la confezione, a causa dell’abusivo cambio di destinazione d’uso, essendo stati allestiti posti letto al suo interno, con contestuale sequestro amministrativo dei 30 macchinari professionali presenti in loco.

È stata accertata, inoltre, la completa evasione, a decorrere dal 2015, del pagamento di qualsiasi tassa sui rifiuti prodotti.

Specifici controlli sono stati, peraltro, compiuti da tutti i qualificati enti partecipanti al servizio, ciascuno per gli aspetti di propria specifica competenza, che potranno produrre ulteriori risultati sanzionatori in un momento successivo.

[questura di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento