pistoia. L’ANPI MANIFESTA IL SUO NO AL TEATRO BRANCACCIO

[ANPI PISTOIA]
Anpi
Anpi

PISTOIA. “Votare No per noi è un obbligo, non una scelta, e l’abbiamo deciso in piena autonomia Se c’è lo stravolgimento della Carta, l’Anpi deve intervenire. Il nostro obiettivo è difendere lo spirito con cui è stata approvata la Costituzione.

Ci riteniamo obbligati a farlo perché il nostro statuto dice con molta chiarezza che uno degli obiettivi dell’Anpi è difendere la Costituzione nello spirito in cui è stata approvata e per noi questo è un imperativo categorico… Dopo una lunga discussione votata dall’ultimo Congresso praticamente all’unanimità, ci siamo schierati con la nostra autonomia e le nostre bandiere.

La battaglia si sta svolgendo in tutta Italia con grandissima partecipazione e abbiamo instaurato anche una collaborazione con la Cgil e con l’Arci, con cui facciamo parecchie iniziative anche in Toscana”.

A dirlo è il presidente dell’Anpi di Pistoia, Aldo Bartoli, con le stesse parole di Carlo Smuraglia, il Presidente nazionale dell’Associazione Partigiani, nell’annunciare la partecipazione di tanti iscritti della nostra provincia, oggi venerdì 25 novembre, alla manifestazione nazionale al Teatro Brancaccio di Roma, dove prenderanno la parola, oltre a Carlo Smuraglia, anche Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, Alessandro Pace, Presidente del Comitato per il No, Francesca Chiavacci, Presidente nazionale dell’Arci e Sandra Bonsanti, Presidente onoraria di Libertà e Giustizia

Aldo Bartoli
Presidente del Comitato Provinciale Anpi

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento