“PISTOIA RAIL: DALLA FERROVIA MARIA ANTONIA A HITACHI”, CONFERENZA DI ANDREA OTTANELLI

Giovedì 15  febbraio in sala Gatteschi alle 16. Al termine visita guidata al parco museo treni storici
biblioteca Forteguerriana

PISTOIA. Giovedì 15 febbraio alle 16 in Sala Gatteschi, per il ciclo La Forteguerriana racconta Pistoia, Andrea Ottanelli parlerà sul tema “Pistoia rail: dalla ferrovia Maria Antonia a Hitachi”.

A seguire visita guidata al parco museo treni storici e al deposito restaurato dei locomotori elettrici.

Pistoia ha scritto alcune pagine importanti nella storia del sistema ferroviario italiano a partire dal 1851, quando la linea proveniente da Firenze arrivò a Pistoia e fu realizzata la stazione, passando per il completamento dei binari fino a Lucca e infine all’apertura della ferrovia Porrettana nel 1864. Oggi l’importanza della nostra città nel sistema ferroviario toscano è confermata dal raddoppio della linea Viareggio-Pistoia. Inoltre dal 1908 nello stabilimento San Giorgio, poi OMFP, Breda e oggi Hitachi, sono stati costruiti treni e metropolitane per l’Italia e altri paesi del mondo fino all’ETR 1000. Tutta la parte sud della città racconta questa storia: l’area ex Breda, lo stabilimento Hitachi e il complesso della stazione con il Deposito Rotabili Storici, testimonianza di archeologia industriale e della capacità di maestranze qualificate di restaurare, rimettere in funzione e conservare locomotive a vapore, locomotori elettrici e carrozze passeggeri. Per questo l’incontro terminerà con la visita al Deposito Rotabili Storici appena restaurato.

Andrea Ottanelli è laureato presso l’Università degli studi di Firenze con una tesi in storia contemporanea dal titolo “Le Officine Meccaniche San Giorgio: capitalismo e classe operaia a Pistoia. 1905-1924.

Insegnante per molti anni nelle scuole pistoiesi, collabora stabilmente con università, enti, associazioni ed amministrazioni locali per studi e ricerche su specifici aspetti della storia moderna e contemporanea pistoiese e in particolare sui temi dell’archeologia industriale e dei trasporti.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento