quarrata. ERBA ALTA NEL CENTRO DI OLMI

Manetti (Legambiente): "Sui lavori di manutenzione del verde è necessario chiarire le competenze e reperire i fondi"
I due Manetti sulla pista ciclo pedonale a Olmi

QUARRATA. Belle e pratiche le piste ciclo pedonali ma di tanto in tanto servirebbe almeno una manutenzione. Ha pensato probabilmente a questo Mauro Manetti, residente lungo l’ex Statale 66, mentre percorreva il tratto dall’incrocio di Olmi in direzione di Casini.

Insieme ad altri cittadini ieri ha chiamato Daniele Manetti di Legambiente Quarrata per un sopralluogo.

“Ho travato erba altissima a pochi metri dall’incrocio. Una sorta di foresta popolata da insetti di ogni tipo (in primis le zanzare tigre) ma anche da serpi e ratti. Una situazione — dichiara Daniele Manetti — che dura da molto tempo considerando anche l’altezza dell’erba.Come sempre Legambiente Quarrata, in clima di collaborazione e partecipazione farà presente questa situazione alla Provincia di Pistoia e al Comune di Quarrata (ufficio Ambiente) e richiederà di intervenire urgentemente”.

Daniele Manetti percorre il tratto “verde”

“Le manutenzioni delle nostre strade e dei fossi laterali della Provincia di Pistoia – continua il presidente locale di Legambiente — da tempo sono un problema grosso ed irrisolto. Cosa fondamentale è reperire i finanziamenti necessari per rifare i lavori di manutenzione con un cronoprogramma e progetti tecnicamente e ambientalmente validi così come venivano eseguiti negli anni passati prima del referendum sulle province.

Richiederemo una riunione con i tecnici della Regione , della Provincia di Pistoia e del Comune. Èarrivato il momento di chiarire con la Regione le problematiche legate alla manutenzione delle nostre strade, comprese le piste ciclopedonali e i fossi laterali”.

[Andrea Balli]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento