ritagli. ANCORA FAN(T)ONIE DI FONTANA.

Secondo l’assessore Italo Fontana, la mancanza di strisce pedonali, costituisce una “barriera architettonica”. Si tratta di una mistificazione utile a deviare delle risorse economiche che altrimenti non potevano essere usate
La Sp1 è sprovvista di strisce pedonali, ma ciò non è una barriera architettonica

AGLIANA.  Nonostante le polemiche sulla presenza di barriere architettoniche siano sempre accese, i disabili aglianesi dovranno darsi pace: tutti gli investimenti disponibili per eliminare le “barriere” che li opprimono (cioè scalini, marciapiedi e pendenze stradali non permesse alle sedie a ruote) resteranno ancora per lungo, dovendosi impegnare le risorse per costruire ex-novo degli attraversamenti pedonali sulla Sp1, sguarnita da sempre: un servizio che è utile ai pedoni principalmente, non ai disabili.

Insomma, l’Amministrazione aglianese, vende “mele” al posto delle “pere” e così, presenterà alla cittadinanza una pennella di vernice al profilo del partito, utile alla imminente campagna elettorale.

estratto da La Nazione

Precisiamo meglio i termini della questione, adottando una corretta terminologia: per barriere architettoniche s’intendono “tutti gli ostacoli che non permettono la completa mobilità alle persone temporaneamente o permanentemente come a esempio elementi architettonici (parcheggi, porte, scale, corridoi), oggetti ed arredi (lavandini, armadi, tazze WC), mancanza di accorgimenti (scorrimano, segnaletica opportuna) o elementi che possono essere causa di infortuni (materiali sdrucciolevoli, porte in vetro non evidenziate, spigoli vivi)….sono persone con handicap fisici permanenti, anziani con difficoltà di deambulare, persone obese, genitori con i passeggini e altre ancora le persone praticamente “discriminati” a causa della presenza di barriere architettoniche che impediscono la loro partecipazione a varie occasioni della vita sociale.

La definizione riportata è categorica: la mancanza di un attraversamento pedonale non rientra tra “gli ostacoli”, risultando quindi che l’iniziativa dell’Amministrazione di Agliana è surrettizia a giustificare – anche in senso di indirizzo di spese – una “cosa per una altra”.

È peraltro da precisare che, con il nuovo attraversamento a livello della Sp1, non sarà affatto raggiunta alcuna sicurezza intrinseca, considerato come la statistica dimostri che solo il 40 % degli utenti rispetta i pedoni in procinto di attraversare le strisce.

È la campagna elettorale, bellezza!

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “ritagli. ANCORA FAN(T)ONIE DI FONTANA.

Lascia un commento