ritagli. IMMIGRATI, UNA RISORSA PER LE ONLUS?

Con l’immigrazione, arriva l’emergenza e con l’emergenza, il finanziamento dello Stato che finanzia le numerose onlus. Ma questa perversa soccorrenza dello Stato è l’effetto o la causa?

PISTOIA. Dopo la celebrità che Pistoia ha raggiunto grazie al parroco di Vicofaro Don Biancalani, proponiamo una nuova riflessione sulle questioni di “opportunità e meritevolezza” del finanziamento pubblico delle Onlus.

Oggi, un quotidiano nazionale riporta in prima pagina una notizia certamente esagerata e suggestiva, ma che vogliamo ritenere giustificata, per una sua buona parte: Tutti gli affari della Caritas spa.

Noi possiamo riportare delle argomentazioni a sostegno, per la nostra esperienza territoriale, e dunque l’argomento dovrà essere ponderato con sale in testa.

estratto da La Verità

Abbiamo più volte citato la Caritas per essere stata efficace e ammirevole nel soccorso di giovani abbandonati a se stessi e siamo convinti della preminente e insostituibile azione di soccorso e aiuto all’ultimo, svolto dalla associazione pistoiese, guidata da Marcello Suppressa.

Vero al contrario, che abbiamo riportato di analoghi casi di attuazione di corsi di formazione fatti da cooperative (nello specifico la capofila era la CO&SO) dove una “affiliata” della Caritas pistoiese creata ad acta nella Parrocchia di Agliana da Don Paolo Tofani, si occupava di formazione all’accoglienza di “donne migranti”, proprio con risorse verosimilmente pubbliche e che, a tutt’oggi, non sono state nemmeno chiarite o specificate, mancando di ogni replica.

Portaperta…?

Se è vero che l’articolo apparso su La Verità è esagerato, ci sembra di poter concludere che non lo è l’analisi portata su questo schermo per il corso organizzato da Portaperta.

Qualcuno sa rispondere con quali risorse sono organizzati tali eventi formativi?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento