san[t]ità san marcello. ATTIVAZIONE ELISUPERFICIE A OTTOBRE E PPS AMPLIATO A GENNAIO

A volare nei cieli della Montagna pistoiese sarà, in via prioritaria, il Pegaso 3, proveniente dall’aeroporto di Massa-Cinquale
Campo sportivo di San Marcello

SAN MARCELLO. La Montagna Pistoiese avrà il suo servizio di elisoccorso. Entro il mese di ottobre sarà attivato il sito di atterraggio a suo tempo individuato nel campo sportivo comunale di San Marcello.

Il servizio sarà disponibile H24, quindi sia per svolgere interventi diurni che notturni. A volare nei cieli della Montagna pistoiese sarà, in via prioritaria, il Pegaso 3, proveniente dall’aeroporto di Massa-Cinquale.

L’area del campo sportivo sarà utilizzata come elisuperficie per le operazioni di elisoccorso ma anche per interventi non sanitari ma di protezione civile che riguarderanno tutto il comprensorio montano.

L’Elisoccorso in Montagna, attivato attraverso la centrale operativa 118, è frutto di un accordo firmato tra Ausl Toscana Centro, Amministrazione Comunale di San Marcello e Associazione Montagna Pistoiese Asd.

Proseguono anche i lavori per realizzare l’ampliamento del Punto di Primo Soccorso (Pps) nel Presidio della Montagna che termineranno nel gennaio 2018 e prevedono ristrutturazioni che, una volta ultimate, consentiranno un aumento delle postazioni di visita che diventeranno complessivamente quattro, l’ampliamento della sala d’attesa, una nuova sala gessi, percorsi differenziati tra deambulanti e barellati ed impianti elettrici e di condizionamento interamente rinnovati.

Il Punto di Primo Soccorso

Nei mesi invernali sarà garantita l’estensione della presenza dell’ortopedico su sette giorni alla settimana.

Dopo la sperimentazione effettuata nel periodo estivo (dal 15 giugno al 15 settembre) come previsto e comunicato ai cittadini, è stata ripristinata una sola guardia medica nel punto di primo soccorso e in caso di necessità intervengono gli specialisti presenti in struttura.

I dati rilevati dal dipartimento di emergenza e urgenza confermano che l’attuale organizzazione è in grado di rispondere alle esigenze assistenziali della popolazione della Montagna Pistoiese in sicurezza e qualità.

I dati relativi agli accessi al Pps sono ancora in fase di elaborazione ma la media degli accessi giornalieri si attesta a 17 nelle 24 ore complessive, di cui 13 nelle ore diurne.

[Ufficio stampa Ausl Toscana Centro]

DOMANDINE…

  • Prima del “potenziamento” che ha castrato l’Ospedale Pacini, privandolo degli attributi di chirurgia e ortopedia e riducendo la struttura ad un eunuco-piot-pps, quanti accessi giornalieri certi e non provvisori, perché ormai elaborati da tempo, si contavano al Pronto Soccorso?
  • Quante persone della Montagna si recano o vengono portate direttamente al San Jacopo dai mezzi di soccorso?
  • Quante persone che accedono al Pps di San Marcello vengono poi inviate a Pistoia?

Come al solito numeri lanciati a caso senza il supporto di una solida base di raffronto.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento