TRAGICO INCIDENTE SULLA PRATESE, QUATTRO ANNI E SEI MESI DI CARCERE

È la pena residua definitiva che D.M., 34enne operaio montalese, dovrà scontare presso il carcere di Pistoia
Carabinieri

PISTOIA. Ordine di carcerazione per omicidio colposo.

Quattro anni e sei mesi è la pena residua definitiva che D.M., 34enne operaio montalese, dovrà scontare presso il carcere di Pistoia ove è stato condotto ieri dai carabinieri della stazione di Montale, dopo la notifica dell’ordine di esecuzione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Firenze.

I fatti per i quali il 34enne è stato condannato, si riferiscono al tragico in incidente avvenuto il 21 febbraio del 2010 sulla Nuova Pratese, nel quale persero la vita due giovani, il 23enne Carlo Gherardeschi e il 28enne Eligio Fratello. I due giovani viaggiavano a bordo di una Citroen insieme ad altri due amici che fu violentemente speronata da un suv condotto dal 34enne che viaggiava a forte velocità. A seguito dell’urto l’utilitaria si capovolse e finì nel fossato a bordo strada.

Il processo di secondo grado ha confermato la condanna inflitta in primo grado dall’allora giudice monocratico del tribunale di Pistoia Luciano Costantini nel giugno del 2014.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento