UN NUOVO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE PER IL COMUNE DI PISTOIA

Quello attualmente in vigore, risale al giugno 2006
Protezione Civile Nazionale

PISTOIA. Il Comune di Pistoia avrà un nuovo Piano di Protezione Civile che prevede l’adeguamento alle procedure regionali e nazionali, esercitazioni e corsi di formazione per essere sempre più tempestivi, in caso di calamità naturali, nel soccorrere i cittadini.

Il 25 ottobre scorso il Comune di Pistoia ha affidato a Anci Toscana il servizio di assistenza per l’aggiornamento e la redazione del Piano di Protezione Civile comunale e di formazione dei dipendenti comunali e dei volontari. Entro tre mesi il piano dovrebbe essere pronto.

Il Piano di Protezione Civile del Comune di Pistoia, attualmente in vigore, risale al giugno 2006.

“Dopo 12 anni, ed in una situazione climatica sempre più difficile ed imprevedibile, — sottolinea l’assessore alla protezione civile Alessio Bartolomei — ci è sembrato doveroso aggiornare il piano di protezione civile del Comune di Pistoia per renderlo più efficace in caso di necessità.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli uomini e le donne del Comune e delle associazioni di volontariato del territorio che partecipano alla complessa macchina della protezione civile. Rammento che di essa si parla soltanto quando accadono calamitá, ma è quando non accadono che occorre prepararsi per essere efficienti in caso di necessità.

Il nuovo piano, a cui seguiranno nuovi accordi con le preparatissime ed attrezzatissime associazioni del territorio, aumenterà la sicurezza dei cittadini in un territorio idrogeologicamente fragile, che intendiamo sempre più e meglio tutelare”.

Alessio Bartolomei

Negli ultimi anni la normativa e l’organizzazione procedurale della protezione civile è stata rivista e aggiornata: nel 2008 sono state approvate dalla Regione Toscana le istruzioni tecnico – operative per l’elaborazione e la verifica del piano di protezione civile comunale, che costituisce il riferimento per i Comuni toscani per la redazione dei piani di protezione civile, affinché sia garantita la coerenza, in termini tecnico-operativi, dei piani di protezione civile comunali con l’organizzazione e le procedure generali del sistema regionale di protezione civile. Inoltre nel gennaio 2018 è stato approvato il nuovo Codice della Protezione Civile, che riforma il sistema della Protezione Civile italiana, rafforzando l’azione del servizio nazionale di protezione civile in tutte le sue funzioni, con particolare rilievo per le attività operative in emergenza.

L’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, anche recependo quanto previsto dalle direttive regionali e nazionali, consentirà, in caso di evento calamitoso, di mitigare gli effetti e gestire al meglio i soccorsi alla popolazione colpita, raccoglierà e organizzerà con il maggiore dettaglio possibile le conoscenze relative al territorio per definire lo scenario dei rischi presenti, e potenzierà la conoscenza della disponibilità delle risorse umane e materiali presenti sul territorio e dei relativi tempi e modalità di attivazione in caso di emergenza.

Per lo svolgimento del servizio di assistenza per l’aggiornamento e redazione del Piano di Protezione Civile comunale e di formazione dei dipendenti comunali e dei volontari, è stato dato incarico a Anci Toscana che, lavorando a supporto dei comuni toscani, ha già svolto tale servizio per numerosi comuni toscani, e in particolare molti comuni della provincia di Pistoia, e quindi dispone del quadro conoscitivo delle caratteristiche del territorio dei comuni limitrofi e dei possibili rischi e può garantire la coerenza delle procedure emergenziali del Comune di Pistoia con quelle dei comuni limitrofi e della Regione Toscana.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento