wing chun kung fu. “LOTO ROSSO”, DALL’ORIENTE LA SCUOLA DI ARTI MARZIALI DEL SIFU INNOCENTI

Il maestro, o sifu, Riccardo Innocenti, insegna una disciplina scientifica alla portata di tutti, usata anche come tecnica di autodifesa, che allena il corpo alla dinamicità
La scuola di Wing Chun “Loto Rosso” di Riccardo Innocenti alla festa dello sport

PISTOIA. Curiosità e interesse sempre crescente per il Wing Chun Kung Fu, arte marziale tradizionale rimasta incontaminata, diversamente da quasi tutte le altre discipline, da adattamenti per sport da combattimento.

Da vari eventi negli anni alla festa dello sport di Pescia (dello scorso settembre) e al progetto “Vivere la scuola, educazione e civiltà” di educazione alla legalità dell’istituto Salutati-Cavalcanti di Buggiano per poi divulgarsi in altri comuni, il Wing Chun Kung Fu è balzato agli onori delle cronache e crea attrazione, forse anche per la capacità di unire il fascino della filosofia orientale all’aspetto ludico e motorio.

Oltre, ovviamente, alla possibilità di sviluppare la difesa personale nelle situazioni di pericolo e al rafforzamento dell’autostima, disciplina e rispetto, tradizionali pilastri delle discipline marziali.

Informazioni precise, con video e numerose immagini, dal punto di vista storico e tecnico sono fornite sul sito della scuola “Loto Rosso”, dove si trovano indicazioni su aspetti organizzativi e orari di allenamento che si svolgono tra Pistoia, la Valdinievole e Lucca,

La popolarità del Wing Chun è iniziata sicuramente con Bruce Lee, il celebre attore, regista e combattente cinese che aveva studiato quest’arte marziale presso il maestro Ip Man, prima di avviare il suo personalissimo stile di combattimento legato al cinema. Da Honk Kong e dalla Cina si è diffusa una comunità, di alcuni milioni di praticanti e ramificata in ogni continente.

Wing Khun alla scuola media di Buggiano

Alle nostre latitudini il Maestro – meglio Sifu, per rispettare la tradizione – Riccardo Innocenti ha fondato la scuola “Loto Rosso”, (associazione sportiva dilettantistica no profit) riconosciuta dall’Opes Italia – Coni e dalle accademie e federazioni piu prestigiose dell’Oriente. Una pagina facebook con quasi 30 mila like e la dedizione/vocazione per una disciplina che è diventata una vera filosofia di vita , basato sulla passione per l’insegnamento e l’apprendimento continuo.

Innocenti, che, in omaggio al collaudato binomio cinema-arti marziali, non nasconde qualche piccola ambizione come attore o regista, si è recato spesso in Oriente, dove tutto è iniziato e dove continua di tanto in tanto a soggiornare per perfezionare lo studio del suo Kung Fu con i maestri della tradizione.

«Si tratta di un sistema scientifico, la cui efficacia non deriva dalla forza o dalla velocità ma dalla tecnica a piccolo raggio – ci precisa il Sifu –. Bisogna comprendere i movimenti e ricordarli a distanza di tempo, usandoli poi per deviare o neutralizzare colpi anche molto forti».

Allenamento di Wing Chun con il sifu Riccardo Innocenti

Non a caso gli allievi sono di ogni tipo: giovanissimi, anziani ma anche donne cui è rivolto un corso individuale totalmente gratuito, grazie al patrocinio del comune di Buggiano, prenotabile in ogni momento. Addirittura anche i portatori di handicap possono avvicinarsi e praticare il Wing Chun Kung Fu.

«Devo ringraziare Pietro Marini, presidente Securtec e dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Pescia-Collodi, Massimiliano Massimi, fondatore della onlus “vittime della strada Massimo Massimi”, Croce Rossa Italiana delegazione di Buggiano e la psicologa Maria Capo per il successo delle recenti iniziative», continua Sifu Innocenti, il quale spende parole di gratitudine per gli tutti gli assistenti in particolare per Piero Gandolfo della Valdinievole e Filippo Sciarrillo di Pistoia i quali danno un aiuto concreto gestendo alcuni corsi.

«Il futuro forse mi vedrà diretto in altre mete sempre legate al Wing Chun tradizionale – confessa il Sifu Innocenti –, nonostante i numerosi viaggi abbiano dato molte più risposte di quanto mi aspettassi».

[Lorenzo Cristofani]

Wing Chun Kung Fu in Valdinievole, un’arte marziale per tutti

Il sifu Riccardo Innocenti si allena a Fohan, Cina

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly

Lascia un commento