¢atto¢omunisti. LA D€MOCRAZIA D€I ¢€NTAURI

Solo Pallade (la Ragione) può domare un ¢entauro...
Solo Pallade (la Ragione) può domare un ¢entauro…

PISTOIA. Forse è arrivato il momento giusto per passare l’Acheronte.

Ancora una moltitudine di ignavi è in attesa di “trapassare” e se il Divino Poeta fosse ancora fra noi, il dilemma che gli proporremmo è: i catto-comunisti dove li metti?

Ai tempi di Dante, che era un po’ schematico, questa “specie” non esisteva o, quantomeno, esisteva diluita e frazionata: dai ladri, dei quali la vecchia e nuova Dc “ridonda”, ai sodomiti (leggi Forteto, tanto per restare all’attualità), di cui il Pci si è nutrito e continua a farlo per continuare a comandare.

Ci sono anche gli ignavi e i traditori, ma questo discorso, attualizzato, dovremmo farlo a quella “categoria” dispersa che qualcuno ancora chiama “destra”.

Dante, se non andiamo errati, non include nei peccatori o toccati dalla luce divina gli imbecilli e i contenti, con ciò volendo significare, forse, che il concetto di “democrazia” alla nostra maniera gli era del tutto sconosciuto.

I catto-comunisti, appunto. Che razza sono? Odorano di verbena o puzzano di lezzo equino? Soprattutto come si individuano e come appaiono? Oppure, come la peste o il colera, assalgono all’improvviso e fanno strage?

E l’Italia riprese a viaggiare ¢ome unta!
E l’Italia riprese a viaggiare ¢ome unta!

Siano come siano, sono fra noi e ci comandano. E se ci comandano significa che attraverso qualche maleficio naturale o indotto (“questa” democrazia) condizionano la nostra esistenza.

Non secondo le regole del diritto naturale, ma attraverso meccanismi di comodo contrabbandati come benefici e sacrifici comuni: sacrifici, però, e niente benefici comuni, se non per loro.

Lo fanno in maniera subdola, questi vaccari, sapendo che la moltitudine li segue perché le “gettano” fra le gambe € 80 di bonus come a una “lucciola” di medie pretese.

L’On. Carfagna, del clan Berlusconi, tanto per fare un nome femminile, con le femministe silenti, è stata trattata da queste mezze calzette come una “donnetta”: l’On. Boschi, al contrario, è ancora vergine. Padre Dante che ne pensi?

Alpha ¢€ntauri. L€ ultim€ parol€ famos€...
Alpha ¢€ntauri. L€ ultim€ parol€ famos€…

I catto-comunisti sono quelli che continuano a usare le leggi, contravvenendole, vedi Apr/Maic, con il beneplacito della Magistratura catto-comunista che si chiama anche Magistratura Democratica o Magistratura-Ingroia.

Questo ramo della Magistratura, minoritaria fra i Magistrati veri, fa politica e si ritiene al di sopra di tutto; e l’ebetino di Rignano, fra le tante puttanate, una l’ha pensata giusta quando ha detto a questi signori: fate i magistrati e non gli accomodanti uomini di parte che compiacciono l’amico o l’amica e “sodomizzano” la Giustizia a loro piacimento con sentenze che ricalcano quelle delle “radiose giornate” da poco celebrate o anche secondo il dettame dell’io so io e voi non siete un ¢a….

Comunismo rivisto & corr[e]otto
Comunismo rivisto & corr[e]otto
Torniamo inevitabilmente alla domanda iniziale: chi sono i catto-comunisti? Sono i ruffiani che non si ricordano di avere ottenuto un lavoro secondo il manuale Cencelli, a suo tempo. Sono

  • spesso i lecchini che comandano le Fondazioni bancarie e quindi la politica locale, priva di sostentamento perché già “rubato” nelle alte sfere
  • sono i “cattolici adulti” che attuano il principio del fate come dico io, ma non come faccio io
  • sono la brutta copia dei nuovi borghesi figli dell’accattonaggio a scopo di lucro
  • sono un sacco di altre cose e

se non li faremo scomparire, come o con chi non importa, porteranno i nostri figli alla catastrofe non in nome del Papa Re ma di una repubblica democratica e, ovviamente, antifascista e soprattutto del “mangio io”. Purtroppo “sono” l’Italia, questa Italia.

È l’ora di farli, “democraticamente”, fuori!

[Felice De Matteis]


L’Italia è qui
L’Italia è qui

CONSIGLI (PERSONALIZZATI) PER GLI ACQUISTI

La satira è ciò che i benpensanti difendono in Charlie Hebdo. Perciò i compagnidemocrenziani” leggano e meditino attentamente sulla Convention des droits de l’homme.

[Intervento di critica e commento ex artt. 21 Costituzione e 10 della Convention cit.]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “¢atto¢omunisti. LA D€MOCRAZIA D€I ¢€NTAURI

  1. Buon giorno Felice…dunque…cattocomunista…catto da cattolico + comunista da pargoletti di Lenin e Stalin che come sappiamo tutti affamavano il popolo, ma loro magnavano caviale.
    Soffermiamoci su “catto”, viene da cattolico, ma forse ha anche a che fare con ac-catto. Appunto. Accattoni, senza dignità, senza onestà intellettuale, per cui, mischiano la loro presunta fede, con gli ideali dei compagni, che però, disgraziatamente. nell’anno domini 2016 d.C. si accorgono di non averne più (se mai li hanno avuti) e di essere in affari con la camorra come un Cosentino qualunque. Scopriamo così una cosa che non sta bene dire ma che è pura realtà: la democrazia non è roba per tutti. D’altro canto uno mica ci ha scritto ladro- imbecille in fronte quando va al seggio. D’altro canto l’uomo solo al comando, non abbiamo mai smesso di sperimentarlo. Siamo passati nei secoli, da un Papa ad un Re, non importa se sabaudo o francese o spagnolo…, a un Duce, che ci ha condotto un pò burlescamente (prima che tragicamente) a spezzare le reni alla Grecia e alle aiole coltivate, all’Andreotti infinito, fino ai Berlusca 1 e 2 (vabbè, il secondo si fa chiamare Renzi…ma solo perchè ancora non lo hanno trovato a fare trenini).
    Nei paesi normali queste cose accadono una volta ogni secolo e dura poco, perchè poi, il popolo punisce….non importa a favore di chi…punisce chi governa male e se ne libera per sempre…fosse un giullare, o mostri sacri come la Tatcher e Kohl. Da noi no, il popolo è bambino e vuole solo giocare a palla/ipad, guardare alla tv le favole dei fratelli Grimm/ Fazio-Vespa+champion league, e andare a letto tranquillo, sapendo che un tenero papà, veglia su di lui. Ma tutto torna, in un paese dove i cattolici credono ancora che un babbo misericordioso vegli su di loro, faccia per loro, perdoni sempre le marachelle e non senta piuttosto l’esigenza di far fruttare quel libero arbitrio, che il Dio che idolatrano tanto(ma che si guardano bene dall’imitare nell’esempio dato da suo figlio Gesù), ha donato loro perchè facessero ciò che è giusto e non ciò che torna loro più comodo.
    E allora torniamo al solito punto: la democrazia è un lusso che gli imbecilli non si possono permettere, la dittatura non se la possono permettere gli altri, quindi come se ne esce?
    Intanto puniamo tutti i partiti che hanno governato fino ad oggi il paese, poi si vedrà. Prendiamoci qualche rischio…se non altro eviteremo il disastro. Che è già qui imminente e immanente, ora, sotto gli occhi di chi vuole vedere.
    Buona giornata
    Massimo Scalas
    PS. piace Burt Bacharach? Non è male per iniziare la giornata a Wonderland
    https://www.youtube.com/watch?v=xbYWkegobTU

Lascia un commento