1° aprile & pesci. IL PIÙ BELLO, UN SILURO DEL DANUBIO, CE LO HA FATTO L’EUROPA GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DELLA CASTA PD

«Avete voluto l’Europa dei popoli e ora i popoli del Nord Europa, aringòfagi e mangiatori di würstel agliati, taglieranno i coglioni ai coglioni d’Italia»
Il pesce d’aprile di Heil Merkel! per l’italia in nome dell’Europa dei popoli

LA GRECIA DI TSIPRAS
NON È NIENTE A CONFRONTO
DELL’ITALIA DI NAPOLITELLA & CONTE


Le ultime parole famose del condannato a morte

 

SONO VENT’ANNI che l’Europa della signora Heil Merkel! ci fa pesci d’aprile e pesci in faccia. I crucchi ci hanno dato a intendere che erano cambiati, che si erano redenti dalle ultime infornate polacche. Ma evidentemente non era vero.

Hanno pianto tanto perché avevano un muro in mezzo: e avesse voluto iddio (che non c’è) che quel muro non fosse mai caduto! Ognuno sarebbe rimasto tranquillamente a casina propria. Vedete che, tutto sommato, come amano dire i radical[i liberi] chic, #iorestoaccasinaestobbòno non è poi così male?

Se fossimo rimasti a casina e, invece di buttare giù muri, avessimo fatto come Bergoglio 2.0 (stiàffi alle cinesi e mura del Vaticano blindate) oggi non avremmo il dissesto a cui ci ha condotto un Pd inaugurato dal tradimento della Costituzione di Napolitano, e perpetrato ai danni del popolo non lavoratore ma bue, non libero ma pecora. Viva la vera democrazia!

Ma se avessimo rinforzato quel “muricciòlo” con altri due muri, alti una decina di metri, uno di qua e uno di là da quello storico, oggi saremmo non a casa a scrivere #hashtagdelcazzo facendo finta di fare gli spiritosi, ma ci troveremmo in piena produzione, ancora quinta potenza economica mondiale, a lavorare per la Krante Cermania tel professor Krantz e non avremmo bisogno che un leccapiedi come Gentiloni desse spettacolo di psicopatologie sessuali come l’adorazione del piede della crucca!

Avete voluto l’Europa dei popoli e ora i popoli del Nord Europa, aringòfagi e mangiatori di würstel agliati, taglieranno i coglioni ai coglioni d’Italia.

#iorestoaccasinaestobbòno ovvero: devono stare lontani perché sono pericolosi

Chi è allo s-governo non ha da preoccuparsi, perché il sistema Pd è così rodato e rinforzato dagli ex-Dc, che tutti resteranno lì dove stanno per altri mille anni, durante i quali il popolo bue, e non libero, potrà contare su un Covid-19-20-21 etc. ogni 7 anni. Eugenetica, si chiama: e farà il suo dovere anche su tutti i maturandi che quest’anno saranno sanificati dalla preside-asina, la signora Lucia Azzolina.

È questo il pesce d’aprile di oggi: un bel «silurone del Danubio» nel popò degli acquiescenti, scemi, ma felici di pensare che, chissà quando, si potrà tornare a mangiare spaghetti, pizza e mandolino (non quello della Merkel: quello è un culone).

Il pesce d’aprile di Gianfranco Kawasaki Spinelli e l’abbocco della Signora Franca

Fatemi chiudere con una battuta rasserenante, dopo tanta tenebra (nel cervello italico). Rispetto al siluro dell’Angela, preferisco il pesciolino che stamattina Gianfranco Spinelli ha buttato nel «rio trombato di Casale», ve lo ricordate? Ha detto a tutti, magari sgassando con la Kawasaki, che il Circolo Milleluci, quello dei Forti Legami aveva riaperto e faceva il caffè.

Devo onestamente riconoscere che quando Bergoglio dice che l’amore è più forte di tutto, può avere anche ragione. La signora Franca Frosini ha abboccato subito e lo screenshot ci è arrivato dritto dritto per WhatsApp.

Più che il dolor poté il digiuno, fa dire Dante al Conte Ugolino: l’amore per i Forti Legami ha accecato la sua mente. Invece di chiedere «Ma è vero, Gianfranco?» avrebbe dovuto intervenire così: «Lo sai, Kawasaki, che la Fratoni ha fatto riaprire il Rio di Casale? O perché non vai a trombarlo te!». E stare a guardare.

Buon pesce d’aprile a tutti gli italiani, anche a quelli di Casale, Kawasaki incluso!

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Delitto di cronaca, critica, dissacrazione, satira e je m’en fous
In mezzo a un’Italia coviddizzata dal Pd, anche un sorriso non stona. Ma chissà quanti politically correct avranno al culo queste osservazioni dissacranti e polemiche non adatte a tempi tanto grami!


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email