118, IL PD PRESENTA NUOVA MOZIONE IN CONSIGLIO REGIONALE

Mozione sul riordino delle Centrali del 118 dei Consiglieri regionali del Pd Marco Remaschi, Gianfranco Venturi, Fabrizio Mattei, Aldo Morelli, Lucia De Robertis e Pier Paolo Tognocchi
118, un problema infinito
118, un problema infinito

FIRENZE. I Consiglieri regionali del Pd, Marco Remaschi, Gianfranco Venturi, Fabrizio Mattei, Aldo Morelli, Lucia De Robertis e Pier Paolo Tognocchi hanno depositato oggi una mozione sul riordino delle centrali del 118 che, se approvata, impegnerà la giunta toscana a: “A riferire con urgenza in quarta Commissione quali siano stati i motivi che hanno richiesto tale spostamento in assenza del previsto piano di riordino e sullo stato di messa a punto del medesimo. Ad operare affinché, in tempi rapidi venga risolta la dichiarata situazione di emergenza, ripristinando attraverso un nuovo e stabile assetto organizzativo un’ equilibrata distribuzione territoriale e demografica tra le due nuove Centrali Operative 118, previste nell’area Firenze – Prato – Empoli – Pistoia, superando l’evidente squilibrio che si viene a creare a seguito dello spostamento su Firenze della Centrale Pratese”.

Qui sotto il testo integrale della mozione:

OGGETTO: MOZIONE: “Riordino delle Centrali Operative 118 a livello dell’Area Vesta della Toscana Centrale”

IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA

PREMESSO

  • Che con legge regionale 81/2012, veniva stabilito di passare dalle attuali 12 Centrali Operative Aziendali 118 a solo tre centrali di area vasta, le quali avrebbero dovuto trovare posto in tre sedi da reperirsi tra quelle esistenti in ciascuna area che ne avessero i necessari requisiti, pur con limitati adeguamenti;
  • Che per individuare le migliori forme di passaggio alla nuova organizzazione, fu costituita da parte dell’Assessore competente, una commissione in base alle cui conclusioni, la Giunta decise con DGR n. 1117, di confermare l’obiettivo delle tre centrali da realizzare a partire dal 2016 e di procedere nell’immediato a riorganizzare la rete operativa su 6 Centrali, tra le quali Firenze e Pistoia;
  • Che sono in scadenza i 120 giorni entro i quali, a norma della citata DGR 1117/2013, avrebbe dovuto essere messo a punto un piano complessivo di riorganizzazione di tutte le 6 nuove Centrali Operative, Concertando le soluzioni con le Organizzazioni Sindacali e con il Volontariato;
  • Che con mozione n. 748/2014 il Consiglio Regionale ha deciso in modo unanime, che non dovessero essere operati trasferimenti di Centrali Operative 118, fatte selve situazioni di emergenza fintanto che non fosse stato definito il piano predetto, concertato con Sindacati, CRI e Organizzazioni del volontariato;
  • Che sempre la citata mozione richiamava la necessità che le nuove centrali dovessero essere realizzate in modo equilibrato, sia dal punto di vista demografico che territoriale;

VISTO

  • Che, attraverso articoli di stampa, apprendiamo che l’Assessorato Regionale ha disposto a far data dal 12 Febbraio 2014, il temporaneo trasferimento a Firenze della Centrale Operativa 118 di Prato, dovendo “rispondere con immediatezza alle condizioni di urgenza della Centrale Operativa del 118 di Prato, cos’ come comunicataci dal Direttore Generale della ASL Pratese”;
  • Che tale trasferimento sta avvenendo in aperto contrasto con le Organizzazioni del Volontariato e con i medici interessati, il che genera preoccupazione per il deteriorarsi dei rapporti con il Volontariato medesimo e per il conseguente buon funzionamento del Servizio 118, essenziale per la sicurezza delle nostre popolazioni;

IMPEGNA LA GIUNTA

  • A riferire con urgenza in quarta Commissione quali siano stati i motivi che hanno richiesto tale spostamento in assenza del previsto piano di riordino e sullo stato di messa a punto del medesimo.
  • Ad operare affinché, in tempi rapidi venga risolta la dichiarata situazione di emergenza, ripristinando attraverso un nuovo e stabile assetto organizzativo un’ equilibrata distribuzione territoriale e demografica tra le due nuove Centrali Operative 118, previste nell’area Firenze – Prato – Empoli – Pistoia, superando l’evidente squilibrio che si viene a creare a seguito dello spostamento su Firenze della Centrale Pratese.

I Consiglieri:
Marco Remaschi
Gianfranco Venturi
Fabrizio Mattei
Aldo Morelli
Lucia De Robertis
Pier Paolo Tognocchi

[becchimanzi – uff. st. pd reg. tosc.]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento