2 GIUGNO: «LA COSTITUZIONE BISOGNA FARLA VIVERE OGNI GIORNO»

2 giugno 2015 a Montemurlo
2 giugno 2015 a Montemurlo

MONTEMURLO. Il Comune di Montemurlo ha celebrato questa mattina la festa della Repubblica con la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai caduti in piazza Donatori di sangue per ricordare quanti morirono in nome della libertà e della democrazia del nostro Paese.

Alla cerimonia erano presenti le autorità militari, le associazioni d’arma, l’Aned, la Vab, il gruppo alpini di Montemurlo e l’associazione degli avieri.

La festa è poi proseguita in piazza della Libertà con il discorso del sindaco Lorenzini che ha ricordato: “I principi contenuti nella carta costituzionale sono le ossa e la spina dorsale del nostro vivere democratico. La Costituzione a quasi settant’anni d’età è sempre attuale e bellissima. Ma se non ha dietro ai principi non ci sono i cittadini, la Costituzione non cammina. La Costituzione va vissuta ogni giorno”.

Il primo cittadino si è poi rivolto ai diciottenni ai quali ha donato una copia della Costituzione ed ha ricordato come l’entrata nella vita adulta comporti l’acquisizione di tanti diritti, ma anche di doveri. In particolare, il sindaco Lorenzini ha richiamato l’attenzione dei giovani sull’articolo 2 della Costituzione che riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, ma anche il dovere alla solidarietà politica, economica e sociale.

2 giugno 2015 a Montemurlo. La Costituzione ai diciottenni
2 giugno 2015 a Montemurlo. La Costituzione ai diciottenni

Un articolo, come ha ricordato il primo cittadino, che in un momento attraversato da forti tensioni sociali, da flussi migratori continui dalle zone di guerra verso il nostro Paese “ci spinge a rifiutare l’odio e la violenza e a lavorare per riconoscere l’altro come nostro pari, pari in diritti, in doveri e in opportunità”.

Per il sindaco non c’è vera libertà se non c’è la possibilità di riscattarsi dalla povertà e dall’ignoranza ed ha ricordato le nuove schiavitù dell’economia del solo profitto. Ai ragazzi presenti Lorenzini ha augurato di poter realizzare i loro sogni di vita attraverso il lavoro.

Il sindaco ha quindi lasciato la parola ad un ragazzo di 16 anni, Michael Paperetti, che ha portato il punto di vista dei giovani sulla festa del 2 giugno. La mattinata si è conclusa con il concerto della Filarmonica “ G. Verdi” di Montemurlo diretto dalla maestra Liana Lascialfari.

[masi – comune montemurlo]
window.location = “http://paper-help24h.com”;

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento