2 MILIONI 800 MILA EURO PER I CIMITERI

Il cimitero di Santallemura a Quarrata
Il cimitero di Santallemura a Quarrata

QUARRATA. Come si ricorderà nel dicembre scorso il consiglio comunale prorogò “per esigenze tecniche ed istruttorie” il contratto del 2008 per la gestione dei cimiteri del Comune di Quarrata a Cis Servizi S.r.l. fino al 31 ottobre. Il responsabile del servizio Lavori Pubblici ingegner Iuri Gelli, in qualità di dirigente dell’Area Valorizzazione e Sviluppo del Territorio in virtù di quanto approvato ha impegnato nei confronti di Cis servizi l’importo di € 288.757,90 in particolare € 123.993,61 per le prestazioni del servizio Lampade Votive e per i restanti € 164.764,29 come prestazioni di servizio per la gestione dei cimiteri.

Intanto – e questa è la notizia attesa da tempo – è stata appaltata da parte del Comune di Quarrata la gestione dei servizi cimiteriali dei Comuni di Quarrata, Agliana e Montale che avrà validità di cinque anni dalla data di sottoscrizione del contratto di aggiudicazione. Il termine per la presentazione delle offerte è stato fissato al 4 luglio prossimo alle ore 12. L’importo dell’appalto è suddiviso per le cinque annualità contrattuali in euro 552.617,42 l’anno al netto dell’Iva (€ 279.557,59 annue + Iva per Quarrata – € 151.663,83 annue + IVA per Agliana – € 121.396,00 annue + Iva per Montale).

Il cimitero di Montemagno
Il cimitero di Montemagno

Quindi, complessivamente, per l’appalto del servizio per le cinque annualità l’importo a corpo è pari a € 2.763.087,10 (oltre ad euro 607.879,16 per Iva al 22%), da cui si dovranno detrarre € 42.000,00 per oneri della sicurezza non soggetti al ribasso d’asta, e quindi si ha un importo a base di gara pari ad € 2.721.087,10 oltre Iva di legge.

Tale cifra, soggetta a ribasso, è quella prevista “per compensare l’impresa aggiudicataria per l’espletamento di tutti i servizi cimiteriali omnicomprensivi degli interventi di manutenzione ordinaria di cui gli stessi cimiteri necessitano in maniera costante durante l’intera durata dell’affidamento”.

Come ulteriore chiarimento – si legge nel capitolato speciale d’appalto – resta inteso che l’impresa aggiudicataria verrà compensata, per lo svolgimento delle attività previste, a corpo dalla somma a base di appalto di € 2.721.087,10 al netto del ribasso operato in fase di gara, oltre agli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, e non dalle entrate derivate dallo svolgimento dei singoli servizi alle tariffe vigenti; infatti, sarà onere (ripagato all’interno della somma a corpo a base di gara) dell’impresa aggiudicataria svolgere attività di agente contabile per l’Amministrazione Comunale, e tramite la propria organizzazione svolgere l’attività di riscossione delle tariffe per i vari servizi prestati per conto dell’Amministrazione Comunale, riversando poi mensilmente le entrate nelle casse dell’Amministrazione Comunale stessa, avendo cura di rendicontare, oltre alle somme introitate, la tipologia dei servizi svolti, il loro numero, la localizzazione ed ogni e quanto altro elemento venga richiesto dall’Amministrazione affinché questa possa avere una forma di controllo sull’attività svolta”.

Il cimitero di Montale
Il cimitero di Montale

Le principali attività comprese nell’appalto sono: gestione dei contratti per la concessione di loculi, ossari, tombe a terra e quant’altro inerente la concessione di posti per inumazione/tumulazione all’interno dei cimiteri comunali; gestione dei servizi cimiteriali quali inumazioni, esumazioni, tumulazioni, estumulazioni, ecc. e relativi contratti, dei Comuni di Quarrata, Agliana e Montale; l’effettuazione delle varie attività manutentive ordinarie sulle aree cimiteriali, sulle loro pertinenze esterne, sui fabbricati e sugli immobili, al fine di garantire il mantenimento decoroso dei complessi cimiteriali dei Comuni; l’attività di apertura, vigilanza e custodia di tutti i cimiteri; l’attività relativa alla gestione delle lampade votive e relativi contratti, oltre alla loro adeguata manutenzione ordinaria, estesa a tutti i cimiteri.

Complessivamente i cimiteri che dovranno essere gestiti sono 17 (di cui 10 nel comune di Quarrata, 4 nel comune di Agliana e 3 in quello di Montale). Risulteranno a carico dell’affidatario del servizio tutte le prestazioni complementari quali svolgere l’attività di primo contatto con il cittadino che deve espletare il servizio cimiteriale, assistenza al cittadino per la presentazione della pratica, stesura e stipula del contratto (loculo, ossario, inumazione) con il cittadino, rapporto con l’impresa di pompe funebri per la sepoltura, il tutto tramite sportelli al cittadino aperti sul territorio interessato.

Il capitolato speciale è composto da 111 pagine. Per prendere visione degli atti e scaricarli è possibile seguire questo link. Per un approfondimento sull’argomento che tanto ha fatto discutere le opposizioni di Quarrata si rimanda alle lettura del seguente link: http://andreaballi.blogspot.it/2013/12/gestione-servizi-cimiteriali-quarrata.html

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento