5 STELLE, SCONTRO IN AULA CON IL SINDACO

Maurizio Giorgi, capogruppo del M5S del Comune di Pistoia
Maurizio Giorgi, capogruppo del M5S del Comune di Pistoia

PISTOIA. Maurizio Giorgi, capogruppo del Movimento 5 Stelle scrive:

In una comunicazione del consigliere Giacomo Del Bino in Consiglio Comunale circa un evento in memoria della Liberazione – che ha visto il coinvolgimento anche delle forze armate con una sfilata di mezzi da guerra storici – lo stesso consigliere ha sollevato alcune perplessità sull’opportunità di aver fornito ai nostri giovani come immagine della Liberazione strumenti di morte e distruzione.

Per tutta risposta il Sindaco ha intrapreso una personale diatriba con Del Bino e si è profuso in un lungo intervento, a tratti irrispettoso nei confronti di quest’ultimo, cercando puerilmente di strumentalizzare le parole del consigliere senza rispondere alle domande poste, tra le quali quelle relative ai costi della manifestazione.

Samuele Bertinelli, Sindaco di Pistoia
Samuele Bertinelli, Sindaco di Pistoia

Ricordiamo – tra le righe – ai cittadini e al sindaco che il M5S a qualunque livello istituzionale difende gli ideali che hanno animato i partigiani italiani e i soldati delle forze straniere che hanno liberato l’Italia dal totalitarismo di stampo fascista, così come difende la Costituzione dall’attacco che da alcuni anni le è portato dalle varie forze politiche.

A nostro avviso il Sindaco dovrebbe quindi desistere da tali comportamenti – quali il tacciare come “sciocchezze” le idee di un consigliere o definirlo come in passato “arci italiano populista” o “qualunquista” – e limitarsi a giudicare il proprio operato, visto che spesso ad azioni amministrative da lui intraprese è seguita la nascita di comitati spontanei in aperto contrasto (alcuni esempi: Repower, mensa scolastica, Ztl, area Ex-Pallavicini, via Erbosa, San Bartolomeo) che lo hanno costretto a fare numerosi passi indietro.

Maurizio Giorgi
Capogruppo M5S Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

4 thoughts on “5 STELLE, SCONTRO IN AULA CON IL SINDACO

  1. Dato che c’era l’ambasciatore brasiliano o non era meglio fare una cerimonia al cimitero monumentale brasiliano, e lasciare nell’oblio i mezzi da guerra?
    Riguardo il costo della “rievocazione” sono curioso di sapere come cittadino pistoiese quanto mi è costata, sebbene non ne abbia usufruito, come tanti altri.

  2. RICEVUTO E PUBBLICATO
    —————————————–
    Da: loppa
    Oggetto: caro Giorgi, speriamo che basti la nostra rabbia.

    Corpo del messaggio:
    Ma un antipasto di guerriglia il Pd lo deve far percepire ai propri cittadini! Ucraina a due passi, America vuole la guerra, noi dobbiamo rassicurare il nostro popolo e ci vogliono gli F35, per dormire tranquilli.
    Allora ritorniamo alla liberazione, ai partigiani, con tutto il rispetto per quello che hanno fatto, ma da questa dittatura che ci governa, chi ci difende?
    Loppa

    Questa e-mail è stata invita dal modulo presente sul sito Linee Future (http://www.linealibera.info)

  3. Caro Loppa, ti ringrazio per il tuo gradito commento che coglie perfettamente il nocciolo della questione: chi ci difende dalla dittatura mascherata da democrazia che ci governa, ivi compresa Pistoia? La risposta è più semplice di quello che si può pensare e cioè basterebbe che la gente si informasse un minimo in più sfruttando come confronto l’informazione alternativa, libera da compromessi legati ai finanziamenti ai rispettivi strumenti di informazione, prediligendo il giornalismo libero,ad esempio, come fai tu e lo staff di Linee future.
    Un cittadino informato non può essere gabbato.
    Resistere ad un’informazione manipolata è un dovere per chi si ritiene un libero pensatore conscio delle proprie responsabilità, doveri e diritti. Un cordiale saluto.

  4. credo che questo sia un sindaco (minuscolo voluto) di una incapacità,una arroganza una strafottenza a dir poco stomachevole, uno che spende 500 mila euro per una pista ciclabile che non serve a nessuno con rotonde? annesse che solo una cima come il bertinelli (minuscolo voluto) poteva ideare, quando si dice l’inutilità del sindaco dei poveri pistoiesi che ancora credono in questo sindaco e in questo pd di incapaci e inetti, questi sono i risultati, spero che alle prossime elezioni verranno spazzati via tutti, dx e sx, la rovina di pistoia e dell’italia intera. ps: sindaco sei proprio di una antipatia e una arroganza da piccolo duce!

Lascia un commento