A CASAGRANDE IL TROFEO DI MOUNTAIN-BIKE «DA TORRI A TORRI»

Francesco Casagrande nei pressi dell’arrivo
Casagrande nei pressi dell’arrivo. 2014

SAMBUCA-TORRI. Oltre 150 partecipanti hanno partecipato al XXVI raduno e dodicesima Gf in mountain-bike da Torri a Torri. Il paese è stato letteralmente invaso da tanti atleti provenienti anche da lontano, anche perché la prova di Torri costituisce l’ultima prova del campionato dell’Appennino Tosco Emiliano. Già dal secondo chilometro si è staccato un gruppetto composto da Francesco Casagrande, Stefano Stefanini, Fabio Piancastelli, Bruno Ruggiero, Francesco Annunziata, Massimo Baldi ed altri 20 inseguitori.

A dieci chilometri dall’arrivo, Casagrande transitava con oltre 5 minuti sui diretti inseguitori. Il vantaggio di Casagrande ha superato i sette minuti a sei chilometri dall’arrivo all’inizio dell’ultima discesa, senonché a due chilometri dall’arrivo il campione ha preso una grossa buca ed ha rotto il cerchio di dietro e quindi l’ultimo chilometro l’ha fatto con la bici a spalla. Ha vinto Francesco Casagrande (cicli Taddei) che ha percorso i 33,5 Km in 1h.15.14 alla media di 27 Km/h aggiudicandosi il nono trofeo Mgm motori elettrici.

Il podio maschile senza Maddaloni
Il podio maschile senza Maddaloni. 2014

“Sono andato molto bene – ha detto Casagrande – ed avrei stabilito il nuovo record se non avessi rotto la bici. Torri mi riserva sempre delle sorprese; infatti nel 2010 vinsi arrivando senza il copertone di dietro. Ma sono contento così. E’ una bella gara ed ho fatto anche un po’ di trekking. Questa prova valorizza molto questo territorio e sono contento di essere tornato a vincere dopo due anni”. Il vincitore ha preceduto Federico Maddaloni (Mtb Montecatini) e Fabio Piancastelli (Asd Imola Bike) giunti dopo oltre 5 minuti. Al quarto posto Simone Lenzi (Tredici Bike) in 1.21.15, seguito dal compagno di squadra Massimo Baldi in 1.21.35. Dal sesto al decimo posto: Stefano Orazzini, Luca Natali, Andrea Ghilardoni, Mirko Becherini, Ettore Prati.

Nel settore femminile in 1.37.34 si è imposta Beatrice Mistretta. Dopo di lei Valeria Amadori (cicli Taddei) in 1.38.32, Paola Ferretti (Sportissimo) in 1h.51.32, Marilena Benevento, Irene Botti.

Il podio femminile
Il podio femminile. 2014

I vincitori, si sono complimentati con l’Associazione per lo sviluppo turistico di Torri, per la buona organizzazione e per la scelta del percorso, di difficoltà media e molto panoramico ed hanno apprezzato l’ottima assistenza prestata lungo tutto il percorso dal club “Leopard 4×4 fuoristrada Pistoia” e naturalmente il ricco montepremi.

I vincitori di categoria: A1 Fabio Piancastelli, A2 Andrea Ghilardoni (Green Devils), A3 Federico Maddaloni, A4 Francesco Casagrande, A5 Andrea Botti (Sessantallora), A6 Giorgio Bianchini (team Bike 2000), A7 Gianni ragionieri (Sportteam Fi). Nella categoria giovani si è imposto Mirko Tondini (il Fabbrino) con il tempo di 1h.28.58, seguito da Luca Capecchi (Tredici Bike) in 1.37.22. Le società più numerose: Team Tredici Bike, Avis Bike Pistoia, il Fabbrino, mentre le società più lontane sono risultate provenienti da Imola e da Parma. Le maglie del campionato appennino Tosco emiliano le hanno indossate: Stefano Stefanini, Martino Biffoni, Federico Maddaloni, Massimo Baldi, Marco Petti, Andrea Vettori, Paola Ferretti, Mirko Tondini. Parte delle quote di iscrizione verrà devoluto alla Fondazione “il cuore si scioglie” adotta un bambino a distanza. La classifica generale è visionabile sui siti www.adscost.it e www.winningtime.it. Le foto della gara si possono vedere ed eventualmente acquistare sul sito www.abetonesport.org

[paolo gioffredi]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento