A FIRENZE NASCE IL PROGETTO “CHARLIE HEBDO”

Il logo del progetto
Il logo

FIRENZE. Un video clip che sarà aggiornato settimanalmente per un anno per non dimenticare i tragici eventi di Parigi. Lo hanno ideato un collettivo di video maker fiorentini che hanno deciso di dare vita a questo progetto per raccogliere tutti i contributi di chi vorrà partecipare in prima persona e manifestare l’importanza e l’indiscutibilità del principio della libertà di stampa.

“La parte iniziale del filmato è già stata realizzata  –  spiegano gli ideatori  –  ma abbiamo deciso di non fermarci qui e creare un videoclip che potesse ‘durare’ un anno intero. Ogni settimana infatti aggiungeremo un contributo-video che riceveremo da parte di chi vorrà dare una proprio sostegno. Questo perché siamo convinti che il ricordo dei drammatici avvenimenti di Parigi debba essere alimentato e non potevamo per questo ridurre tutto ad un progetto che durasse solo qualche giorno. Fra un anno il nostro lavoro sarà finito e presenteremo un video che sarà il collage di tutti i video che ci saranno inviati.”

Per vedere in tempo reale gli aggiornamenti settimanali del video sarà possibile consultare la pagina facebook dedicata al progetto che sarà aperta nelle prossime ore.

Per partecipare basterà effettuare una ripresa, della durata minima di 6 secondi, in cui le persone dovranno tenere in mano una penna o una matita. I video potranno essere registrati con qualsiasi mezzo, dal cellulare alla videocamera. Nel caso in cui dovessero essere realizzati con uno smartphone, il cellulare dovrà essere tenuto in orizzontale.

Il contributo-video dovrà esser inviato all’indirizzo mail progettocharliehebdo@gmail.com

È possibile scaricare il primo video al seguente link http://we.tl/q6lNsE08ur

[lorenzo galli torrini]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento