A HELGA SCHNEIDER IL CEPPO PER L’INFANZIA E L’ADOLESCENZA 2015

La cerimonia si terrà il 17 marzo nell’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio
Helga Schneider
Helga Schneider

PISTOIA. La giuria del 59° Premio Internazionale Ceppo Pistoia assegnerà il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza 2015 alla scrittrice di fama internazionale Helga Schneider.

Con questa comunicazione, inizia il Tempo del Ceppo, la manifestazione culturale, promossa dall’Accademia Pistoiese del Ceppo, che ormai è giunta alla decima edizione e che si concluderà nella settimana dal 16 al 21 marzo con il 59° Premio Internazionale Ceppo. La manifestazione si svolge in collaborazione con il Comune di Pistoia, attraverso l’assessorato all’educazione e alla cultura e la biblioteca San Giorgio.

È ormai diventata una consuetudine che il Ceppo inizi nell’ambito delle festività natalizie, secondo la tradizione del ceppo bruciato nel caminetto, accompagnato da buoni libri da leggere durante le veglie notturne caratteristiche della nostra civiltà contadina.

Al centro ci sono sempre le giovani generazioni, e in particolare i ragazzi dai 10 ai 35 anni, verso i quali l’Accademia del Ceppo promuove da ormai vent’anni (nel nuovo corso inaugurato con la 40 edizione del Premio Ceppo), numerose iniziative mirate a porre al centro i valori etici e civili della cultura.

Il Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza, a dieci anni dalla sua istituzione voluta da Paolo Fabrizio Iacuzzi (presidente della Giuria del Premio Ceppo e direttore dell’Accademia del Ceppo), è diventato un importantissimo punto di riferimento per la promozione della cultura e della lettura per i ragazzi, anche attraverso l’istituzione delle Ceppo Ragazzi lectures.

Il Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza ha premiato negli anni scrittori di grande importanza nazionale e internazionale come, fra gli altri, Ennio Cavalli, Donatella Ziliotto, Pietro Formentini, Guido Sgardoli, Roberto Mussapi, Roberto Denti.

La cerimonia di consegna del premio a Helga Schneider si terrà il 17 marzo dalle 15:30 alle 18:30 nell’auditorium Tiziano Terzani della biblioteca San Giorgio del Comune di Pistoia, che patrocina l’evento.

In quella occasione avverrà anche la premiazione del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi Junior con le migliori recensioni, scritte e multimediali, su alcuni suoi libri di Helga Schneider e sui classici da lei consigliati, preparate dai ragazzi. Helga Schneider stessa sceglierà, insieme all’Accademia del Ceppo, le migliori recensioni da premiare e intratterrà con i ragazzi un dialogo sulla sua opera e sul valore dei classici.

Data l’importanza e la rilevanza della scrittrice, che è anche un’affermata scrittrice per adulti, l’Accademia del Ceppo ha deciso di istituire, anche per quest’anno, il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi Young, riservato agli studenti delle scuole secondarie superiori di 2° grado della Provincia di Pistoia, che recensiranno per scritto uno dei libri di Helga Schneider e incontreranno la scrittrice il giorno 17 marzo mattina presso l’auditorium Tiziano Terzani della San Giorgio.

Per richiedere il bando del concorso scrivere a: cepporagazzi@gmail.com.

Il Ceppo Ragazzi può essere seguito in tempo reale sulla pagina web: www.facebook.com/cepporagazzi.

Il Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza (1000 euro) ha il sostegno di Giorgio Tesi Group e della Fondazione Giorgio Tesi Group, ed è ormai diventato un punto di riferimento della cultura e dell’editoria nazionale, grazie anche a collaborazioni prestigiose come la rivista LiBeR di Campi Bisenzio, il maggior punto di riferimento per la promozione dei libri per ragazzi.

Il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi Junior e Young (1000 euro in buoni libro della Libreria Giunti al Punto) ha il sostegno della Banca di Pistoia Credito Cooperativo.

Helga Schneider terrà il 18 marzo 2015, alle 9:30 alla biblioteca di Villa Montalvo – sede della rivista LiBeR – la terza delle Ceppo Ragazzi Lectures, “Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso”, che sarà pubblicata come le precedenti di Guido Sgardoli e Roberto Mussapi nel fascicolo di marzo della rivista. La settimana successiva al Premio la stessa lecture sarà presentata dalla scrittrice anche alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna.

La lecture è a cura del poeta e critico Paolo Fabrizio Iacuzzi (presidente della Giura e direttore artistico del Ceppo) e di Ilaria Tagliaferri (redattrice della rivista LiBeR e giurata del Ceppo) ed è stata pensata come una “lectio non magistralis” per promuovere la letteratura per ragazzi attraverso sei, significative, parole chiave: guerra, madre, discriminazione, abuso, fuga, natura.

Su queste stesse parole sono stati anche costruiti alcuni percorsi bibliografici di lettura da proporre a insegnanti e ragazzi di tutta Italia e che saranno presentati già a partire da dicembre, come suggerimenti utili anche per gli acquisti di Natale.

Helga Schneider

Nata in Slesia nel 1937, Helga Schneider a quattro anni fu abbandonata insieme al fratello minore dalla madre, decisa a divenire ausiliaria delle SS e guardiana nei campi di concentramento. Il suo percorso esistenziale avrebbe potuto trasformarsi in un incubo, e invece è approdato alla salvezza grazie alla scrittura e all’attenta opera di testimone del passato. Dal 1995, anno di pubblicazione con Adelphi de Il Rogo di Berlino – il suo esordio autobiografico, un vero e proprio caso letterario – Helga Schneider è diventata una scrittrice di grande successo, e ha pubblicato numerosi libri spaziando dalla vita vissuta ai titoli per ragazzi. Il filo rosso che unisce tutte le sue storie è il dramma del nazismo, visto attraverso gli occhi dei giovani protagonisti. La scrittrice vive da anni a Bologna. Helga Schneider ha inoltre pubblicato con la casa editrice Adelphi i romanzi per adulti Lasciami andare madre (2001), L’usignolo dei Linke (2004); con Einaudi Io, piccola ospite del Furher (2006) e Il piccolo Adolf non aveva le ciglia (2007); e, con Salani, il romanzo La baracca dei tristi piaceri (2009).

I libri da recensire

Per il Ceppo Ragazzi Junior sono stati proposti, per elaborare recensioni scritte e multimediali, i seguenti volumi della Schneider. Il premio per le migliori recensioni consiste in 600 euro in buoni libri offerti dalla Banca di Pistoia.

  • Stelle di cannella, (Salani) 2002,
  • Heike riprende a respirare, (Salani, 2008),
  • Rosel e la strana famiglia del signor Kreutzberg, (Salani, 2010).

Helga Schneider ha inoltre proposto alcuni classici, tutti editi da Giunti Editore, che con Giunti TVP e Librerie Giunti al Punto collabora con il Premio:

  • Le avventure di Tom Sawyer (trad. di Libero Bigiaretti),
  • Il richiamo della foresta (trad. di Giorgio van Straten)
  • I viaggi di Gulliver (trad. di Giuliana Berlinguer).

Per il Ceppo Ragazzi Young sono stati proposti, per elaborare recensioni letterarie scritte, i seguenti volumi della Schneider. Il premio per le migliori recensioni consiste in 400 euro in buoni libri offerti dalla Banca di Pistoia.

  • Il rogo di Berlino (Adelphi, 1995, ultima ristampa 1998),
  • I miei vent’anni. Oltre il rogo di Berlino (Salani, 2013),
  • La bambola decapitata (Pendragon, 2014).

La giuria letteraria del 59° Premio Internazionale del Ceppo

Paolo Fabrizio Iacuzzi (presidente), Alberto Bertoni, Martha Canfield, Milo De Angelis, Giuliano Livi, Ilaria Tagliaferri, Ignazio Tarantino, Marco Vichi, Fulvio Paloscia, Francesco Dreoni (segretario).

Cronologia dell’Accademia e del Premio Letterario del Ceppo

(www.accademiadelceppo.it).

  • 1954 Fondazione dell’Accademia Pistoiese del Ceppo da parte di Vittorio Brachi (presidente onorario dell’Accademia del Ceppo): numerose iniziative culturali, premi letterari e giornalistici, convegni, spettacoli, conferenze, mostre d’arte, pubblicazioni.
  • 1955 Nasce il Premio letterario Ceppo, istituito su proposta di Vittorio Brachi, Silvano Gestri, Fabrizio Rafanelli e Nardino Nardini. Giurati illustri del premio sono stati: Carlo Bo, Geno Pampaloni, Luigi Baldacci, Margherita Guidacci, Mario Luzi, Piero Bigongiari, Carlo Betocchi, Nicola Lisi, Leone Piccioni, Giulio Cattaneo, Adelia Noferi. Inizialmente dedicato solo al racconto, il premio sarà poi dedicato ad anni alterni alla poesia e al racconto.
  • 1997 In occasione della 40° edizione il premio letterario nazionale Ceppo Pistoia ha la sua prima storicizzazione con il volume a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi “Il Tempo Ceppo” edito da Giunti Editore. La Giuria dei lettori diventa Giuria dei Giovani Lettori e iniziano gli incontri fra gli studenti e gli scrittori.
  • 2006 Giuliano Livi diventa presidente dell’Accademia del Ceppo e Paolo Fabrizio Iacuzzi direttore artistico e presidente del premio. Vengono istituiti il Premio Selezione Ceppo Racconto e il Premio Selezione Ceppo Poesia per tre autori che ogni anno concorrono al Premio Ceppo. Inizia la prima edizione della manifestazione culturale “Il Tempo del Ceppo”.
  • 2007-2014 Vengono istituite le seguenti sezioni: il Premio Ceppo Piero Bigongiari (dedicato a un poeta internazionale), il Premio Ceppo Natura, il Premio Ceppo under 35 Luca Giachi. All’interno del Progetto educativo Lettori Uniti del Ceppo vengono istituiti il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi Junior e Young collegato al Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento