A LE GRAZIE LA STELLA SARÀ BEPPE VIOLA

Beppe Viola
Beppe Viola

PISTOIA. Tra tanti riconoscimenti altisonanti – con premiati e ospiti d’onore illustri, presenti o annunciati che siano –, iniziative e appuntamenti spacciati per imperdibili, lo sport pistoiese pare che viva continuamente momenti indimenticabili.

Sembra, appunto. Poi, gratta gratta, scopri che non tutto quel che luccica è oro, ma tant’è, evviva il marketing! Il mondo abbonda di stolti, che uno in più uno in meno che abbocca lo trovi.

Sabato prossimo 13 giugno, invece, si terrà un consesso d’amici: dalle 19, al Circolo delle Grazie sulla collina pistoiese, ecco il raduno tardo primaverile del gruppo Facebook “Quelli che sono nati con i servizi della Ds di Beppe Viola”.

Benvenuto Caminiti
Benvenuto Caminiti

Un riunirsi che nel cuor ci sta non solo perché il fondatore del gruppo, nel 2009, è stato il sottoscritto, ma perché ricordare Beppe Viola dovrebbe diventare materia scolastica (lui che a scuola avrebbero dovuto darlo per… disperso).

Sì, studiare quel giornalista-scrittore, sceneggiatore paroliere umorista in sintesi genio, servirebbe a capirne di più sul mestiere di tifoso, a sdrammatizzare le tensioni che provocano vittorie e sconfitte (perfino i pareggi… ), a non prendersi troppo sul serio, a pensare che siamo tutti esseri imperfetti e di passaggio, che un giorno scoppieremo come una bolla di sapone, lasciando forse un timido sorriso nel prossimo (i più fortunati, per gli altri sarà solo una scorreggina).

Morgia
Morgia

La reunion per un centinaio massimo di presenti (oh, se volete il gestore del locale, Jonny Tonel, ha posto) assomiglia a quella canzoncina della Curva Maratona, il luogo principe del supporter granata, quello del Torino please: sulle note dell’Alligalli, se prima eravamo in due adesso siamo in tre, se prima eravamo in tre adesso siamo in quattro, ecc., significa che di raduno in raduno aumenta il numero di persone che da virtuali diventano reali.

All’inizio c’è diffidenza (chissà dove si andrà a parare, ci si può legittimamente chiedere), poi, una volta conosciuto l’ambiente, ci si fidelizza come neppure alla Nutella (la famiglia Ferrero, se volesse, potrebbe farci da sponsor).

Quest’anno annunciate le presenze di Nestore Morosini, ex grande firma del Corriere della Sera, Benvenuto Caminiti, giornalista-scrittore direttamente da Palermo, Massimo Morgia, allenatore del Siena campione d’Italia dilettanti, già tecnico della Pistoiese.

Nestore Morosini
Nestore Morosini

Poi premiazioni per scimmiottare chi di professione fa davvero il premiatore. C’è sempre un commercialista da insignire (sperando che poi non ci faccia pagare il conto).

Allora che aspettate? Si cenerà insieme al modico prezzo di 15 euro (nulla per l’eccellente cucina del già citato Tonel), si parlerà di vita e di un pallone che rotola. Sino a quando, però, non è dato sapere.

P.S. – Ah, per intenderci: non sarà una serata eccezionale. Anche se da lassù, probabilmente, il Beppe lancerà una stella… cadente.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento