a onor del vero • 12. L’ITAGLIA SPIEGATA IN VIGNETTONI

PREMESSA. Ora il mio affezionato amico di sempre dirà che sono un rompipalle perché ho inforcato una nuova e ripetitiva via delle lagnanze contro l’amministrazione di centrodestra di Agliana.
Ha ragione, forse. O forse no. Però tutto, alla fine, riporta ai pipponi di Quarrata, perché il problema di questa provincia polverosa di massoni, quattrinai da Caripit/San Paolo, catto-com-accoglientisti provinciali etc. etc., e, inoltre, da falso-destristi alla La Pietra che non vuole grane, ma se le crea da sé col suo iper-conciliante avanzare sui gusci d’uovo, ha un indirizzo preciso di residenza: Terzo Piano del Tribunale, Piazza Duomo. E vi spiego perché…


Nel frattempo sia il Pedrito che il senatore La Pietra bene farebbero a sospendere il Ciottolo d’Ombrone. E l’opposizione a smettere di smanettare per inciuci con questi due nobili rappresentanti di se stessi

 

SE LAVAZZA DI LUCCA VA A GIUDIZIO

NON TOCCHERÀ A TRAPÉLO  UN TAL SERVIZIO?

 


 

L’esposto presentato al luogotennte Maricchiolo della caserma CC di Quarrata. Non è un pericolo lasciare le armi in mano all’assessore Ciottoli, senatore La Pietra?

 

1. Ieri pomeriggio sia io che Alessandro Romiti siamo passati dalle caserme CC di Agliana e di Quarrata e abbiamo consegnato ai rispettivi luogotenenti-comandanti la copia della querela/denuncia consegnata alla Guardia di Finanza di Pistoia all’indirizzo del signor Trapélo. 

2. Ciottoli, assessore di Agliana, FdI, il 28 agosto ha aggredito Alessandro Romiti in Comune e stava per farlo rotolare dalle scale se non fosse intervenuta la comandante dei vigili Lara Turelli. 

3. Alla scena era presente anche il sindaco Luca Pedrito Benesperi, che non si è mosso di un millimetro.
E pur essendo «ufficiale di pubblica sicurezza», e quindi responsabile della sicurezza in Agliana e tanto più nel suo palazzo da Doge di Agrùmia, ha fatto come l’asin bigio di Davanti San Guido di carducciana memoria:

Ma un asin bigio, rosicchiando un cardo
Rosso e turchino, non si scomodò:
Tutto quel chiasso ei non degnò d’un guardo
E a «scaffeare» lento seguitò.
 

4. Ora ci mancherebbe soltanto che, come prova di massima stupidità, Pedrito accusasse Romiti di volerlo picchiare, e si sarebbe a posto.
Del resto da chi si è prostrato per essere aiutato in campagna elettorale e poi ha denunciato chi lo aveva sostenuto, c’è da aspettarsi di tutto e di più, non vi pare?
 

5. E qui torniamo ai pipponi sulla procura di Pistoia. Vedremo come si comporterà in questo caso, visto che i PM di Lucca, in un caso analogo, ma meno grave, hanno rinviato a giudizio il direttore Asl per violenza privata per avere strattonato un politico della Giunta regionale nel giorno delle vaccinazioni. 

6. Vogliamo proprio vedere cosa accade nella procura degli arresti domiciliari che si connota come forte coi deboli e debole coi forti.  

A Lucca sono più seri…?

7. E per non restare nel vago, è una procura già autrice di strani comportamenti grazie ai quali chi scrive viene rinviato a giudizio nel giro di tre mesi a pro del ragionier non-dottor Romolo Perrozzi, stalkerizzato, e di altri 16 perseguitati, mentre una signora, davvero stalkerizzata da un rompicazzo di maniaco sessuale, ha dovuto attendere più di un anno per vedere accolta la sua richiesta di tabulati telefonici da parte del PM: per l’Hitachi e la storia di Manfellotto-Vittoria, la procura aveva ottenuto i tabulati, mi dicono, dal sabato mattina ad appena il lunedì successivo: viva la terzietà, l’imparzialità e la fiducia nella magistratura di Mattarella e dei 5 Stelle! 

Nel frattempo sia il Pedrito che il senatore La Pietra bene farebbero a sospendere il Ciottolo d’Ombrone. E l’opposizione a smettere di smanettare per inciuci con questi due nobili rappresentanti di se stessi. 

Buon divertimento a tutta la sinistra italiana
e ai suoi solerti paladini!

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email