«A PESCIA LA SANITÀ FAVORISCE IL PRIVATO?»

Disagi per molti cittadini dell’area pesciatina
sanita toscana pubblica Comitato 21 marzo
Il sospetto

PESCIA. I Consiglieri Luca Biscioni e Gianpaolo Pieraccini hanno scritto al Sindaco Giurlani:

Ill.mo Sig. Sindaco del Comune di Pescia
Cav. Oreste Giurlani

Raccogliamo lamentele da parte di molti nostri concittadini che necessitano di terapie fisiche: “A Pescia non vi sono strutture convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale, così per eseguire le fisioterapie dobbiamo rivolgerci a strutture private a pagamento oppure spostarsi in altre città, fonte quindi, il tutto, di disagi e spese”.

Dato che Ella è anche titolare della Delega alla Sanità La interroghiamo:

  • Corrisponde al vero che nel Comune di Pescia non esistono strutture direttamente gestite dal Servizio Sanitario Nazionale oppure strutture private accreditate dove i cittadini possano rivolgersi per sottoporsi a forme di terapie fisiche quali ultrasuoni, varie forme di elettro-terapia, mobilizzazioni etc. come da Legge Regionale 595/2005, senza alcuna spesa se non quella dell’eventuale ticket di partecipazione alla stessa?
  • Corrisponde al vero che in altri Comuni della Valdinievole, della Piana Pistoiese e del Capoluogo stesso esistono centri privati accreditati dove i Cittadini possono rivolgersi per ottenere le prestazioni di c.p.?
  • È Sua intenzione adoperarsi nelle idonee sedi (Conferenza dei Sindaci, Asl e Regione Toscana) affinché anche i cittadini di Pescia possano usufruire delle prestazioni di cui lamentano la mancanza?
  • Qualora non vi sia intenzione da parte dell’Asl e/o della Regione Toscana di aumentare il budget di spesa per le terapie fisiche accreditate nel territorio pistoiese, è Sua intenzione agire nelle sedi di c.p. per far ridistribuire le quote di spesa in atto in modo che di parte di esse possano usufruire i cittadini del Comune di Pescia?

Sperando in un Suo fattivo e subitaneo interessamento per risolvere queste problematiche inerenti la salute dei nostri concittadini chiediamo che questa nostra interrogazione venga discussa nel prossimo Consiglio Comunale.

I Consiglieri Comunali
Luca Biscioni e Gianpaolo Pieraccini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento