A PISTOIA GLI STUDENTI “IMPRENDITORI” SI PRESENTANO

Un gruppo di studenti

PISTOIA. Gli studenti delle scuole superiori di Pistoia sono “diventati” imprenditori e hanno dato vita a cinque diverse associazioni cooperative scolastiche che saranno presentate domani, venerdì 26 maggio, ore 11.15, nella Sala del Consiglio della CCIAA (Corso Silvano Fedi, 36 – Pistoia).

Chi ben coopera… è l’evento che servirà a raccontare i risultati del progetto Le associazioni cooperative scolastiche: strumento di alternanza scuola lavoro, promosso da Confcooperative Toscana Nord, dal progetto Policoro della Diocesi di Pistoia, con il contributo della CCIAA di Pistoia e in collaborazione con il Progetto Toscana 2020 (promosso da Confcooperative Toscana e dalla Federazione Toscana delle BCC).

Al progetto hanno partecipato classi dell’Itcs Filippo Pacini, del Liceo statale Forteguerri e dell’Itse Aldo Capitini di Agliana che hanno simulato la creazione di imprese cooperative, attraverso associazioni cooperative scolastiche con propri atti costitutivi, statuti e cariche elettive.

Di cosa si sono occupati?

Al Pacini la IV B TE è stata protagonista del progetto Bath Bombers, che ha al centro del proprio business plan la produzione di prodotti da bagno artigianali (candele profumate, saponette etc.), mentre la IV C TE vuole produrre abbigliamento personalizzato grazie al progetto Unlike.

Uno degli incontri in aula

Alle due associazioni cooperative scolastiche, affiancate dalla tutor della cooperativa Arkè, Giulia Cipriani e dalla Banca di Credito Cooperativo Vibanca (in particolare Sandro Savelli, Augusto Meloni e Walter Vannacci), si è aggiunta la nuova Cartoleggiando della IV D TE che si occupa del servizio di cartoleria interno alla scuola, con diari e agende personalizzati e la possibilità di mettere in pratica quello che i ragazzi hanno imparato sui banchi di scuola (guidati dalla tutor Silvia Andreini della coop. Gulliver e sempre dagli esperti dalla Vibanca per la parte dell’educazione al credito).

Sempre di cartoleria si sono occupati gli studenti della III C SIA dell’ITSE Aldo Capitini.

Affiancata dalla BCC di Vignole e della Montagna Pistoiese nella persona di Franco Benesperi nei temi dell’educazione al credito, l’associazione cooperativa scolastica BuyCool@School ha individuato come bisogno della classe mezzi didattici e all’avanguardia come la LIM. I ragazzi sono stati seguiti dalla tutor Benedetta Tesi della Cooperativa Gemma di Quarrata e da vari esperti tra i quali anche gli animatori del progetto Policoro.

Il Capitini ha avviato alla simulata d’impresa cooperativa anche altre quattro classi III F TUR, III B SIA, III A AFM, III B RIM che hanno lavorato ad idee imprenditoriali, da concretizzare in futuro.

Infine gli studenti della III H LES del Liceo Forteguerri, affiancati dalla professoressa Stefania Nesi, dalla tutor cooperativa Giovanna Iaquinto (Cooperativa La Fenice) e da Vibanca hanno dato vita all’associazione cooperativa scolastica Crescere Insieme che fa parte del progetto-laboratorio Una Casa a Quattro Mani (responsabile la professoressa Claudia Ciocchetti) che comprende iniziative di inclusione e di alternanza scuola lavoro e coinvolge altre due classi del liceo.

La cooperativa scolastica di Quarrata. Il dottor Benesperi e il preside Gaggioli

Lo spazio prevede la realizzazione di laboratorio per l’autonomia, di un luogo di realizzazione di attività artigianali, della redazione per un blog e un giornalino.

“L’obiettivo del progetto, di respiro regionale è quello di far conoscere ai ragazzi i valori alla base del fare impresa in forma cooperativa, dalla mutualità, alla partecipazione, alla democrazia — spiega Fabrizia Fagnoni, vice presidente di Confcooperative Toscana Nord e presidente territoriale di Pistoia — Siamo convinti che educare gli studenti agli strumenti cooperativi sia la strada da seguire per riavvicinare i giovani al lavoro e formare per il futuro imprenditori moderni e consapevoli.

Dopo gli ottimi risultati del passato nei progetti in collaborazione con la CCIAA di Pistoia ed il Progetto Policoro – Diocesi di Pistoia, le nuove iniziative pistoiesi segnano un punto di crescita importante di un progetto che guarda al futuro”.

[lorenzo galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento