A PROPOSITO DEL DEGRADO DEL VILLONE PUCCINI

Giardino all'italiana del Villon Puccini
Giardino all’italiana del Villon Puccini

PISTOIA. Evviva evviva, finalmente anche il gestore del bar del Villon Puccini si è accorto del degrado del parco e dei giochini che cadono a pezzi! Io lo avevo segnalato non si sa da quanto tempo, portando all’attenzione quell’annoso disagio dei numerosi frequentatori, grandi e piccini, di cui un consigliere comunale che abita proprio sulle sponde del lago probabilmente non si è ancora reso conto, ma tant’è.

Lo scorso anno con i Verdi di Pistoia abbiamo raccolto e consegnato al sindaco le firme proprio per chiedere la riqualificazione di questo importante parco, il più antico della città.

Oggi si dice che nel bilancio del 2015 sono previsti 100mila euro per intervenire su tutti i giochi di tutte le aree verdi cittadine, ma faccio notare che per il Villon Puccini, senza avere interessi di tipo personale, avevo trovato le condizioni affinché un’azienda della plastica riciclata installasse strutture ludiche fatte con i rifiuti delle raccolte differenziate delle nostre case, eventualmente finanziato tutto da fondazioni e banche.

Il Villone
Il Villone

Il sindaco non ha più fatto sapere niente rispetto a questa opportunità, pertanto lo invito a risolvere velocemente l’incuria inaccettabile dei giochini del Villone e, cosa ugualmente importante, garantire la realizzazione delle strutture ludiche con plastiche riciclate. Lo faccia e i meriti saranno tutti suoi.

Il comune ha l’obbligo morale e legale (leggi regionali e nazionali) di adoperare le plastiche riciclate nei lavori pubblici: usare legna e i soliti materiali vergini non solo è un’idiozia economica e contro l’ambiente, con cui tutti si sciacquano la bocca, ma impedisce l’educazione civica dei bambini e degli adulti.

Perché installare pannelli che spiegano il valore della raccolta differenziata (che il comune deve perseguire per riciclare i materiali) con cui si costruiscono i giochi è molto più esplicativo di tanti discorsi.

[*] – Cittadino del mondo, ospite

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento