A RIMINI LA ‘TRE GIORNI’ DEL SAP

A rappresentare la delegazione pistoiese del Sindacato Autonomo di Polizia, Andrea Carobbi Corso e Simona Pierallini
Il Sap a Rimini. La sala
Il Sap a Rimini. La sala

RIMINI. Si è svolta a Rimini una full inmersion politico sindacale di tre giorni del Sap, Sindacato Autonomo di Polizia. La provincia di Pistoia era rappresentata dal consigliere nazionale Andrea Carobbi Corso e dalla delegata Simona Pierallini.

Il Segretario Generale Nazionale Gianni Tonelli ha esposto e concordato con tutto il consiglio nazionale le linee programmatiche da portare avanti a tutela dei poliziotti italiani, che negli ultimi anni hanno visto sgretolarsi i propri diritti con l’aumentare delle problematiche legate all’ordine pubblico ed alla carenza di uomini e mezzi.

L’impegno della nostra organizzazione continuerà ad essere canalizzato a preservare le posizioni oggi raggiunte e dirette a contrastare la politica di rigore che prevede tagli che non vanno a discapito solo della polizia ma anche e soprattutto degli onesti cittadini italiani, in un momento storico come questo dove la richiesta di sicurezza è sempre più alta.

Il Sap ha impedito la chiusura di numerosi, strategici e importanti presidi di polizia e continuerà a monitorare le scelte del governo perché, allo stato, il pericolo di un taglio lineare e scellerato non è stato completamente abbandonato. Questo risultato, e non solo, è stato conseguito mentre l’attività sindacale si muoveva anche su altri fronti altrettanto importanti, quali le scellerate regole di ingaggio, l’installazione dei numeri identificativi sulle divise in luogo delle telecamere richieste da questa organizzazione sindacale e l’impensabile proposta del reato di tortura per tutte le forze dell’ordine.

La provincia di Pistoia ha avuto il plauso di tutto il Consiglio Nazionale relativamente agli obiettivi raggiunti a livello locale ed in particolare per l’attività volta ad ottenere risultati migliorativi della qualità del lavoro unitamente alle forze politiche locali e nazionali in particolar modo nella battaglia finalizzata ad ottenere la nuova sede della Questura e della Polizia Stradale che occupano oggi sedi fatiscenti che mettono in pericolo anche i cittadini che usufruiscono dei servizi di polizia.

L’imput più importante, avuto direttamente dal Segretario Nazionale, è stato proprio quello che per il futuro il rispetto della legge sulla sicurezza dei luoghi di lavoro dovrà essere costantemente portata a conoscenza delle autorità preposte alla loro vigilanza e controllo ma soprattutto finalizzata a sanzionare le inadempienze.

Sap Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento