A SANT’ANNA PER RIBADIRE IL VALORE DELLA MEMORIA

Sant'Anna di Stazzema
Sant’Anna di Stazzema

MONTEMURLO. Il prossimo 12 agosto il Comune di Montemurlo prenderà parte alla celebrazione commemorativa dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, di cui quest’anno ricorre il 71esimo anniversario.

A rappresentare l’amministrazione comunale sarà presente l’assessore alla cultura, Giuseppe Foarastiero, insieme al gonfalone comunale.

Una partecipazione che ogni anno si rinnova e che sta a sottolineare il valore della memoria promosso con forza dal Comune, per non dimenticare l’orrore e la scia d’odio che, sul finire della Seconda Guerra mondiale, insanguinò il nostro Paese.

Dopo la Messa in ricordo delle vittime, il corteo composto dai gonfaloni dei comuni toscani, salirà al monumento-ossario con la deposizione di una corona di alloro da parte delle autorità.

A Sant’Anna di Stazzema, la mattina del 12 agosto 1944, si consumò uno dei più atroci crimini commessi ai danni delle popolazioni civili nel secondo dopoguerra in Italia. La furia omicida dei nazi-fascisti si abbatté, improvvisa e implacabile, su tutto e su tutti. Nel giro di poche ore, nei borghi del piccolo paese, furono trucidate 560 persone, soprattutto donne, bambini e anziani.

[comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento