«ABETI TRIBUTE». UN TRIBUTO, NON A CASO

Sui tornanti della cronoscalata LimAbetone e sull’impegnativa Prova Speciale di Lizzano P.se del Rally degli Abeti, sintesi e simboli delle due classiche competizioni motoristiche organizzate dall’Abeti Racing per il primo primo raduno non competitivo aperto a tutte le vetture storiche e moderne

Il programma del primo Abeti Tibute

MONTAGNA. Sui tornanti della cronoscalata LimAbetone e sull’impegnativa Prova Speciale di Lizzano P.se del Rally degli Abeti.

Sintesi e simboli delle due classiche competizioni motoristiche, scelti dall’Abeti Racing per il primo Abeti Tribute, raduno dinamico non competitivo aperto a tutte le vetture sia moderne che storiche purché regolarmente immatricolate e autorizzate alla circolazione su strade aperte al traffico, che si terrà sabato 26 settembre 2020.

San Marcello, Abetone, Campo Tizzoro, Limestre, passando da: Mammiano, Lizzano, Gavinana e Maresca, queste le tappe e i paesi attraversati dalla carovana di automobili, a passo letto o comunque moderato e con scrupolosa attenzione al Codice della Strada.

Un tributo, non a caso.

Tributo alla Montagna Pistoiese con una tabella di marcia lenta studiata per ammirare e far conoscere le bellezze di questo angolo o meglio “vetta” di Toscana, da affrontare come se fosse un trekking, dove gli scarponi sono gli pneumatici e i sentieri le strade, con significative soste intermedie: al suggestivo e storico Ponte Sospeso di Mammiano, all’Abetone, “Cima Coppi” del percorso, per il ristoro di metà giornata, ai Musei Smi per visitare i Rifugi della Seconda guerra mondiale, un’altra eccellenza della Montagna, alla Dynamo Camp di Limestre per la cena conclusiva e la premiazione con la consegna a tutti dei riconoscimenti.

Due indimenticabili campioni del motorsport pistoiese: Mauro Nesti e Fabio Danti

Tributo alle tante edizioni svolte con successo dall’associazione sportiva che opera sulla montagna pistoiese dal 1983, anno in cui fu disputata la prima edizione del Rally, affiancata, cinque anni dopo nel 1988, con l’organizzazione della cronoscalata.

Tributo ai tanti campioni di ieri e di oggi, originari della Montagna ma anche venuti da fuori, protagonisti del motorsport nazionale e internazionale, che hanno animato, vinto e dato lustro con le loro imprese alle tante competizioni organizzate. L’elenco sarebbe lungo, forse anche inutile, perché scolpiti nella mente di tutti gli appassionati.

Tributo alle edizioni annullate quest’anno – per la Limabetone, purtroppo, siamo al secondo anno consecutivo – causa incertezze e complicazioni dovute all’emergenza da Covid-19, accompagnate però dalla voglia e il desiderio di superarle e andare oltre e marcare comunque questo strano e drammatico 2020 con un segno tangibile di ripartenza e ottimismo per il prossimo anno, con la certezza di tornare a vedere e questa volta “rombare”, i prototipi su per la salita dell’Abetone e le multicolori auto da rally sulle tortuose, caratteristiche e impegnative stradine di montagna.

Domani, lunedì 7 settembre, sono aperte le iscrizioni, possibili fino al 23.

Modulo di iscrizione, percorso e regolamenti sono pubblicati sul sito web dell’associazione: www.abetiracing.it.

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

 

L’Abetone

 

Una stupenda auto d’epoca

 

Mammiano, piccola perla dell’Appennino Pistoiese

 

Il monumento a Fabio Danti a Cutigliano
La Dynamo Camp di Limestre

 

Mauro Nesti impegnato sui tornanti dell’Abetone

 

Il Ponte Sospeso

 

La Lancia Delta nei colori Martini Racing

 

La cappella dei rifugi Smi di Campo Tizzoro

 

Un auto impegnata nel Rally degli Aebti

 

Il Marzocco di Lizzano

 

Fabio Danti

 

Gavinana nil paese di Francesco Ferrucci

 

Nicola Larini alla LimAbetone del 1993
Maresca in una vecchia cartolina

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email