abetone cutigliano. IL CIRCOLO PD CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO

Candidandosi alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre, nel collegio della grande città dove abita (Pisa), Diego Petrucci disattende la fiducia di chi si trova adesso a fare i conti con la certezza di vedere sfumate le tante promesse della campagna elettorale”

ABETONE CUTIGLIANO. Prendiamo atto della precisa scelta di abbandonare a metà mandato l’impegno amministrativo assunto dal Sig. Sindaco Diego Petrucci nel giugno del 2017.

La Loggia e il Palazzo dei Capitani sede del Comune

Candidandosi alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre, nel collegio della grande città dove abita (Pisa), Diego Petrucci disattende la fiducia di chi si trova adesso a fare i conti con la certezza di vedere sfumate le tante promesse della campagna elettorale, rivolte alla cittadinanza del nostro piccolo Comune di Montagna, oltre a non veder realizzati alcuni dei progetti trionfalmente presentati.

La diligenza di un valido Amministratore (di ogni estrazione politica) porterebbe a pensare che, se proprio non è possibile domare la lecita ambizione personale di competere ad ogni costo, prima di iniziare a correre altrove, sarebbe buona regola concludere l’impegno assunto, oppure dimettersi dall’incarico pubblico rivestito nel preciso istante in cui si accetta formalmente la candidatura.

Il condizionale è d’obbligo perché il Sig. Diego Petrucci, non solo si candida senza una scelta precisa ma, pur di mantenere il piede su due staffe, lo fa in un collegio diverso da quello ove riveste la carica di Sindaco.

Augurando i migliori auspici al Suo percorso politico personale, per chi resta: non è forse venuto il momento di riflettere razionalmente sulle esigenze e sulle necessità di un territorio che quotidianamente ha bisogno dell’impegno politico di un Sindaco e di un’Amministrazione sempre presenti, piuttosto che assistere ad una triste gestione personalistica dell’Ente Pubblico?

Appare alquanto evidente, vista la sua candidatura anche alle ultime elezioni europee, il come abbia e stia usando il nome di questo nostro, se pur piccolo Comune di Montagna, come speciale “trampolino elettorale” pur sempre nel suo lecito e legittimo (ma non condivisibile) egocentrismo.

La serietà e la coerenza, nel rispetto dell’Istituzione che attualmente guida e di tutti gli abitanti richiedono, a parer nostro, ben altre decisioni e pertanto non possiamo che chiedere le sue immediate dimissioni dalla carica di Sindaco del Comune di Abetone Cutigliano.

[circolo pd abetone]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email