abetone-cutigliano. SULLA FUNIVA DOGANACCIA-CROCE ARCANA IL CONSIGLIERE DIEGO PETRUCCI DIMENTICA MOLTE COSE

Pd: il rischio di qualche figuraccia è in agguato

ABETONE CUTIGLIANO. Il circolo Pd Abetone Cutigliano interviene sulla presa di posizione dell’ex sindaco Diego Petrucci, consigliere regionale, sul via libera alla gara per la funivia Doganaccia –Croce Arcana.

È davvero incredibile la faccia tosta con la quale il consigliere regionale della circoscrizione di Pisa Diego Petrucci dice la sua sul via libera alla gara per i lavori della funivia Doganaccia-Croce Arcana.

L’ex sindaco parla di 12 anni di proclami e di occasioni perse, dando la colpa alla Provincia di Pistoia per il fatto che dal 2008 a oggi non si è riusciti a effettuare i lavori necessari a far ripartire l’impianto.

L’impianto fu chiuso per fine vita tecnica nel 2006, mentre i soldi per il ripristino furono stanziati dalla Regione Toscana nel 2009, quando presidente era il Ds Claudio Martini.

Evidentemente Petrucci non ricorda che nell’estate del 2011 la proprietà dell’impianto non era della Provincia, ma della Comunità montana, e l’ordine di sospensione dei lavori non fu dovuto a chissà quali motivazioni politiche, quanto all’assenza del nulla osta della Soprintendenza per la demolizione del pilone di cemento armato del vecchio impianto.

Allo stesso modo Petrucci dimentica che nel 2011 il sindaco del Comune di Cutigliano, nonché presidente della Comunità montana (nella persona di Carluccio Ceccarelli) era espressione del centrodestra, che non mancò di brindare sotto il pilone fresco di demolizione, evidentemente ignorando gli errori compiuti dai suoi uffici.

Inoltre la vicenda fu ulteriormente complicata dal fallimento dell’azienda milanese vincitrice dell’appalto e dal fatto che poco prima erano stati anticipati all’impresa dall’allora Comunità montana quasi 300 mila euro, che per anni sono mancati.

Dopo la chiusura della Comunità montana nel 2012 e il passaggio di tutti i beni alla Provincia, nel 2016 sono state le amministrazioni di centrosinistra dei comuni di Abetone e Cutigliano a recuperare i soldi mancanti inserendoli nell’ambito del cosiddetto “protocollo Lotti”.

Alla luce di tutto questo, caro consigliere regionale, è proprio sicuro che sia il caso di attaccare l’avversario politico? Il rischio di qualche figuraccia è in agguato.

[pd abetone cutigliano]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email