ACCELERATORE LINEARE, A GIORNI I PRIMI TRATTAMENTI CON IL NUOVO MACCHINARIO PER CURARE I TUMORI

L'acceleratore lineare
L’acceleratore lineare

PESCIA. Mancano ormai pochissimi giorni e poi il nuovo acceleratore lineare dell’Azienda Usl3 di Pistoia, istallato all’Ospedale San Jacopo di Pistoia, entrerà in funzione. L’apparecchio è già stato collocato (estremamente impegnative le manovre di posizionamento e di calibrazione dell’apparecchiatura dotata di tecnologia estremamente sofisticata) nell’apposito bunker di cemento armato, al piano terra della unità operativa di Radioterapia diretta dal dottor Marco Stefanacci che, insieme al direttore della unità operativa di fisica sanitaria, Luca Bernardi, ha completato gli ultimi allestimenti e non nasconde la soddisfazione di poter disporre per la cura degli ammalati di un sistema così avanzato.

La macchina, un “Elekta” di ultima generazione, dispone di un sistema gestionale evoluto per il quale il personale, medici e tecnici, hanno frequentato un apposito corso di formazione per poterla utilizzare in modo ottimale ed eseguire i trattamenti radioterapici sui pazienti. Il corso si conclude domani e dalla prossima settimana la macchina sarà operativa e così potranno essere curati i primi pazienti affetti da tumore.

La radioterapia ancora collocata presso il “Ceppo” continuerà ad essere attiva e a trattare i pazienti fino ad esaurimento dell’attività prenotata e poi è previsto che dai primi giorni di aprile tutta l’attività, a valenza aziendale, si trasferisca al San Jacopo nell’altro bunker già predisposto ad accoglierla.

Giovedì prossimo 6 marzo il nuovo reparto, dotato di una tac dedicata e il nuovo acceleratore saranno inaugurati alla presenza dell’assessore regionale Luigi Marroni e delle massime autorità politiche ed istituzionali. Sarà un appuntamento importante per tutti i cittadini dell’Azienda Sanitaria: l’acquisizione del nuovo acceleratore lineare rappresenta un importante avanzamento nella qualità e nella specializzazione delle cure rivolte a pazienti con patologia tumorale.

Alta velocità, precisione nel trattamento, radiazioni che risparmiano i tessuti circostanti sono le principali caratteristiche della nuova “Elekta” che contribuirà a potenziare ulteriormente tutto il settore oncologico, dalla prevenzione alla parte chirurgica alla cura a cui la direzione aziendale intende rivolgere attenzione e risorse.

[Scritto da Daniela Ponticelli, giovedì 27 febbraio 2014 – ore 16:00]

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento