ACCESSI DIVERSIFICATI E PERCORSI CASA-SCUOLA IN SICUREZZA AL POLO SCOLASTICO SAN PAOLO

Pronto l’accordo tra Comune e Provincia per la sistemazione esterna dell’area che ospita 6 scuole e il palazzetto dello sport in costruzione

Il polo scolastico 1

PRATO. È stato approvato dall’Amministrazione  Comunale e dalla Provincia di Prato l’accordo per la progettazione e la realizzazione dello spazio esterno al complesso del Polo Scolastico San Paolo di via Galcianese, con accessi diversificati e percorsi casa-scuola nell’ambito del Piano Urbano della Modalità Sostenibile e del progetto Demos, Didattica Inclusiva e Mobilità Sostenibile. 

Il Polo scolastico San Paolo è composto da scuole di diverso grado, alcune di competenza della Provincia, mentre altre del Comune: la scuola dell’infanzia “Il Pino”, la scuola primaria Frosini, la scuola media Buricchi, il Liceo Cicognini-Rodari, l’Istituto professionale Marconi, il Liceo “Livi-Brunelleschi”, oltre ad un importante impianto sportivo, costituito da una piscina e da una palestra, in corso di costruzione, ad uso sia dei vari istituti scolastici che delle utenze esterne.

Pallavolo,  pallacanestro, pallamano e ginnastica ritmica avranno a disposizione una nuova palestra dove praticare lo sport ad alto livello: oltre 3 milioni di euro il costo, di cui circa 2 milioni di euro finanziati dallo Stato e 1 milione e 200 mila euro dal Comune, 2 palestre, una principale e una sussidiaria, oltre 3 mila i metri quadrati e circa 100 nuovi posti auto.

La palestra principale misura 870 metri quadri,11 metri di altezza, avrà tribune fisse da circa 400 posti più la predisposizione per altre tribune retrattili da circa 100 posti; verrà usata in orario extra-scolastico principalmente per le attività agonistiche di pallavolo, pallacanestro e pallamano.

In tutto questo anche la viabilità interna riveste notevole importanza: il polo scolastico ha più accessi, ma il principale è quello posto sulla via Galcianese, promiscuo fra auto, moto, pedoni e le biciclette e per questo inadeguato.

Per migliorare la sicurezza di pedoni e bici, è stato deciso di progettare il sistema degli accessi e delle percorrenze interne, dividendo gli spazi riservati ai mezzi motorizzati, alle  biciclette e ai pedoni.

Il Polo scolastico 2

“La progettazione degli accessi e degli spazi esterni ai poli scolastici rappresentata una priorità sia per motivi contingenti quali l’emergenza anticontagio ma soprattutto per la protezione degli studenti e di tutti gli altri utenti della strada — commenta l’assessore alla Mobilità Flora Leoni — Gli spostamenti quotidiani verso le scuole incidono notevolmente sull’intensità del traffico a livello locale ponendosi come variabili pesanti per la congestione delle strade cittadine.

Focalizzare l’attenzione sui percorsi casa —scuola comporta una serie di azioni sia di carattere infrastrutturale che di sensibilizzazione e comunicazione al fine di attivare buone pratiche e nuove abitudini di mobilità sostenibile”.

“Si tratta di un intervento —spiega il presidente della Provincia Francesco Puggelli – che ha l’obiettivo di garantire la sicurezza di tutti coloro che transitano attorno al polo scolastico. Di pari passo con i numerosi lavori sull’edilizia scolastica, sia quella a breve termine sia gli adeguamenti alle normative antiCovid sui quali abbiamo investito quasi tre milioni di euro questa estate, stiamo portando avanti una riprogettazione totale degli spazi scolastici pratesi con la costruzione di nuovi edifici all’avanguardia anche dal punto di vista energetico: è di questi giorni la notizia del balzo in avanti della Provincia di Prato nella graduatoria per accedere ai quattro milioni di euro che serviranno per il grosso intervento di edilizia all’istituto Copernico.

Ma a fianco degli edifici stessi, vogliamo anche garantire una viabilità sicura per gli studenti e sostenibile per l’ambiente con opere come questa al polo di via Galcianese.”

L’Accordo riguarderà in particolare tutte le fasi e le attività accessorie e di affidamento dell’esecuzione dei lavori dello Stralcio 1 e dello Stralcio 2 lotto 1 dell’intervento, per un importo di € 679.397, di cui € 329.397 finanziato dal Comune di Prato e 350.000 euro dalla Provincia di Prato. L’operazione, nel suo complesso, è una vera e propria opera di  riqualificazione urbana all’interno del quartiere di San  Paolo,  con nuovi percorsi ciclopedonali di attraversamento dell’area e la sistemazione delle aree a verde di pertinenza del complesso scolastico e sportivo.

[cb — comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email