accoglienza. ALLA COOP VIRGILIO “SOLO” 28.500 EURO AL MESE

L’intervista di Zoro a don Biancalani ci spinge a fare delle precisazioni sui finanziamenti. Il parroco di Vicofaro conferma che con il suo centro accoglienza “allontana i vicini e avvicina i lontani” basandosi solo sull’autogestione e il volontariato: ma è davvero così?
Zoro intervista don Biancalani a Vicofaro

PISTOIA. Abbiamo ascoltato attentamente le dichiarazioni di don Massimo Biancalani rilasciate lo scorso venerdì a Rete 4, su cui la trasmissione “propagandalive” è stata davvero esatta: nomen omen.

Don Massimo è stato spesso citato da LineaLibera: gli abbiamo ricordato le sue inesattezze o incongruenze e anche questa volta ci vediamo costretti a pizzicarlo su una precisazione che, fatta da lui, è solo “formalmente esatta” ma sostanzialmente errata.

Anche don Alessandro Carmignani ci precisò (era il 5 gennaio scorso, a Fognano) che le somme erogate erano assai minori degli 830mila € che avevamo estratto dalle pagine web della Prefettura: ricordiamo che sul punto, Carmignani non si dissociò affatto dalla cooperativa Virgilio città futura di Alessandro Vivarelli, mentre nell’intervista di Diego Bianchi (Zoro) il collegamento non è affatto emerso, ma è stato passato sotto silenzio.

Don Carmignani ci spiegò che erano poco più di 250.000 € quelli liquidati (forse aveva contato otto mesi), fatto dimostrabile: i pagamenti effettuati erano erogati a consuntivo delle effettive presenze nelle strutture di cui i due parroci tengono la direzione e la gestione operativa, come ha ben dimostrato il format tv curato dall’enfatico Zoro, andato in onda venerdì scorso su Rete 4.

La nota prefettizia dei pagamenti effettuati al Dicembre scorso

Estratto sinottico dei decreti di pagamento

Dunque, riepilogando: la Prefettura ha erogato i pagamenti relativi alla cooperativa del Vivarelli (il “braccio operativo” dei due parroci) con soli 85.100 euro per i soli mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo del 2018, mentre gli altri 740.000 (ad arrivare agli 830.000), saranno erogati a seguito delle presentazioni dei resoconti effettivi delle accoglienze prestate.

Don Biancalani ha riferito una notizia non vera quando venerdì ha detto all’intervistatore che lui, e la sua parrocchia, non “ci fanno i soldi” (su questo siamo anche noi certi che don Massimo non è mai stato mosso da interessi economici, ma ben altro come direbbe Veltroni) e dunque, intendiamo rettificare la sua dichiarazione. Anche il Prefetto Emilia Zarrilli ci confermò lo scorso dicembre che la Virgilio e i due parroci erano una sola entità “operativa”: e allora perché la cooperativa non viene espressamente citata?

La Cooperativa Virgilio è quella preposta alla diretta gestione operativa dell’accoglienza, con le spese correnti e gli incassi di risorse pubbliche erogate dalle Prefetture: questo è stato confermato anche da don Carmignani che ci ha parlato in onestà intellettuale e anche politica.

Alessandro Vivarelli e Don Biancalani

In attesa di avere contezza dei pagamenti prossimi al Vivarelli – ci torneremo dal Prefetto per gli aggiornamenti futuri per le erogazioni dei residui 740.000 euro – è possibile sapere quali sono i rapporti di collaborazione che sussistono tra la Cooperativa Virgilio e le due parrocchie?

Il Vicario Prefettizio, dott.ssa Carmela Crea, ci ha anche invitato a consultare il sito della Virgilio per conoscere – nella sezione “Amministrazione Trasparente” – gli emolumenti percepiti dal sig. Vivarelli (già collaboratore della Diocesi per la gestione di una casa residenziale estiva): ma purtroppo, l’associazione o cooperativa non dispone di alcun sito web per la consultazione del suo organigramma aziendale e, non meno importante, della trasparenza.

Il manager Alessandro Vivarelli, potrebbe provvedere a operare in maggiore trasparenza e chiarezza visto che riceve “trasferimenti da bilancio della Stato” o chiediamo troppo?

[alessandroromiti@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “accoglienza. ALLA COOP VIRGILIO “SOLO” 28.500 EURO AL MESE

Comments are closed.