accoglienza profughi afgani. FIRMATO IN PREFETTURA IL PROTOCOLLO DI INTESA

Obiettivo dell’intesa, attivare sinergie tra gli Enti firmatari e promuovere una rete territoriale di soggetti pubblici e privati, terzo settore e volontariato, che con le concordate modalità si impegneranno a favorire inziative volte a migliorare la qualità dell’accoglienza

Firma Protocollo d’intesa per l’accoglienza dei profughi afghani

PISTOIA. Nella giornata odierna è stato sottoscritto in Prefettura il “Protocollo d’intesa – Accoglienza Afghanistan”, promosso dal Prefetto Gerlando Iorio e sottoscritto dal Sindaco del Comune di Pistoia, Alessandro Tomasi, dal Presidente della Società della Salute Pistoiese, Anna Maria Celesti, dalla dirigente del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (CPIA), Margherita De Dominicis, dal Direttore della Caritas Diocesana di Pistoia, Marcello Suppressa, e dal Direttore della Caritas Diocesana di Pescia, Maria Cristina Brizzi. Obiettivo dell’intesa, attivare sinergie tra gli Enti firmatari e promuovere una rete territoriale di soggetti pubblici e privati, terzo settore e volontariato, che con le concordate modalità si impegneranno a favorire iniziative volte a migliorare la qualità dell’accoglienza, incrementare l’attività di sostegno e inclusione dei cittadini afghani che hanno collaborato con le Forze Armate, a seguito del ritiro del contingente militare italiano in Afghanistan.

L’iniziativa promossa dal Prefetto Iorio prevede che, in favore dei 34 cittadini afghani evacuati grazie all’operazione interforze “Acquila Omnia” e accolti dalla Prefettura presso apposite strutture C.A.S. della provincia, siano implementati i servizi volti ad una migliore e più facile integrazione, attraverso attività di orientamento al territorio e accompagnamento in ambito socio-sanitario, educativo e scolastico nonché di percorsi volti all’inclusione lavorativa, così da agevolarne l’inserimento nel tessuto sociale.

In tale ottica, saranno attivati specifici percorsi di apprendimento della lingua e della cultura italiana a favore dei cittadini afghani, contribuendo all’innalzamento dei livelli di istruzione e al consolidamento delle competenze linguistiche, e proporrà moduli di apprendimento specifici nonché idonei percorsi di scolarizzazione.

L’intesa odierna, volta a favorire le strategie di intervento condivise a livello territoriale, rimane aperta ad altri Enti ed Associazioni che volessero aderire al presente Protocollo, fungendo altresì da base di eventuali, prossime, progettualità rivolte all’intero bacino di richiedenti protezione internazionale accolti nella provincia.

[prefettura di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email