acquerino. VOTA IL PROGETTO

Il Centro di Educazione Ambientale dell’Acquerino. 1

SAMBUCA PISTOIESE. [m.f.] Ancora 2 giorni per votare il Centro di Educazione Ambientale di Acquerino nel concorso per progetti promosso da Aviva, compagnia assicurativa del Regno Unito tra i principali gruppi a livello internazionale.

Il concorso giunto alla seconda edizione offre la possibilità di dare un sostegno economico ad una organizzazione non profit per realizzare il classico “sogno nel cassetto”.

I progetti più votati raggiungeranno la finale e una giuria stabilirà il vincitore per ciascuna delle 18 donazioni previste assegnando un importo compreso tra i 5.000 e i 15.000 euro.

Se il progetto di Acquerino, presentato dalla Cea, la Rete di Associazioni di cui Legambiente Pistoia è capofila insieme a Legambiente Agliana, Scout Cngei e Agesci Pistoia, Amici Padule Fucecchio, Parrocchie di Piazza e Santomato e Legamidarte, che gestisce dal 2016 la struttura, risulterà tra i più votati e sarà scelto dall’apposita giuria, verrà ultimato l’allestimento della cucina in modo da poter accogliere anche gruppi numerosi di visitatori.

Per votare è necessario preventivamente registrarsi sul sito https://community-fund-italia.aviva.com/. Con la registrazione vengono attribuiti 10 voti da destinarsi a uno o più progetti. C’è tempo fino alla mezzanotte di domani 30 marzo.’

Il Centro di Educazione Ambientale dell’Acquerino. 2

LA RISERVA NATURALE DI ACQUERINO

La Riserva Naturale Statale di Acquerino si estende su un’area di 243 ettari di superficie, fra gli 880 e i 1.319 m s.l.m. ed è caratterizzata da un’ampia copertura forestale costituita da boschi misti, faggete e conifere.

Piccole estensioni di prati-pascoli completano il quadro degli habitat presenti. E’ presente una ricca comunità di piccoli mammiferi e numerosissime specie di uccelli.

Numerosi sono anche i mammiferi di grossa taglia, fra i quali spicca il cervo, il capriolo, e il daino, entrati tutti recentemente a far parte della dieta del lupo.

Nella Riserva, gestita fin dagli anni 30’ dal Corpo Forestale dello Stato sono presenti anche manufatti di interesse archeologico e storico.

L’insieme di tutto questo rappresenta un patrimonio storico/culturale e un vero e proprio presidio di protezione e conservazione degli ambienti naturali e della biodiversità, nonché un fondamentale polmone verde a poca distanza da aree fortemente urbanizzate.

Dal 2016 il Corpo Forestale dello Stato ha stipulato con Legambiente Pistoia una convenzione per l’affidamento della propria sede di Acquerino (un ampia struttura con 3 appartamenti, refettorio/cucina, aula didattica e sala conferenze) con la finalità di realizzare un Centro per le attività di educazione ambientale.

A tale scopo si è costituita la Rete di Associazioni di cui Legambiente Pistoia è capofila (Legambiente Agliana, Scout Cngei e Agesci Pistoia, Amici Padule Fucecchio, Parrocchie di Piazza e Santomato e Legamidarte) che si avvale di appassionati e di volontari, ma anche di elevate e riconosciute professionalità in campo naturalistico.

La Rete Cea non persegue fini di lucro ed è sostenuta da volontari. Il Cea non riceve finanziamenti pubblici ma si sostiene tramite le proprie attività e la cessione degli spazi in autogestione, i proventi vengono impiegati in manutenzioni e migliorie e nel perseguimento delle seguenti finalità:

  • diffondere la conoscenza/consapevolezza delle tematiche ambientali in particolare nei bambini e nei ragazzi;
  • contribuire a conservare l’ambiente della Riserva sia con azioni dirette tramite progetti di ricerca e conservazione che attraverso azioni di sensibilizzazione;
  • promuovere e valorizzare il patrimonio storico, culturale e rurale della Montagna Pistoiese;
  • favorire lo sviluppo di un’economia locale sostenibile fondata sulla valorizzazione delle risorse del luogo e rivolta ad un turismo “slow” storico, culturale e del verde.
Scout a lezione

Durante questo primo anno di attività sono stati realizzati 12 eventi che hanno visto la partecipazione di circa 800 persone, mentre i soggiorni al Cea in autogestione hanno riguardato 12 gruppi tra scout, gruppi religiosi e campus per giovani musicisti, per un totale di circa 300 persone.

Per l’anno 2017 il Cea si propone di funzionare anche come centro visite restando aperto tutti i fine settimana di luglio e agosto.

All’interno sarà visitabile un piccolo “museo del bosco” e ad orari prestabiliti, partiranno escursioni con Guide Ambientali Escursionistiche lungo la sentieristica della foresta di Acquerino dedicate a specifici aspetti floristici e faunistici: la foresta, il cervo ed il capriolo, il lupo, gli uccelli, gli anfibi, gli insetti e i licheni.

Dal punto di vista economico il Cea riesce a compensare le uscite dovute ai costi di esercizio ed ai servizi erogati grazie alle entrate derivanti dalle autogestioni, ma non ha abbastanza risorse per riuscire a completare l’allestimento della struttura.

Ad oggi siamo riusciti ad attrezzare la parte notte con 34 posti letto, singoli e a castello e solo in minima parte la cucina/refettorio e questo limita notevolmente la capacità di accogliere gruppi numerosi e di conseguenza le entrate.

Tramite questa donazione il potremmo terminare l’allestimento della cucina interrompendo questo circolo vizioso a favore di una sostenibilità economica più solida ed erogare, grazie anche all’acquisto di materiale didattico, i servizi necessari a perseguire le nostre finalità.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento