aeroporto-via. AUDIZIONE AL MINISTERO DELL’AMBIENTE

I Sindaci di Poggio a Caiano, Carmignano e Calenzano hanno evidenziato il carico ambientale dell’ampliamento e le altre criticità emerse nei tavoli di lavoro a cui hanno partecipato numerosi cittadini e rappresentanti di associazioni ed enti pubblici
L’aeroporto di Peretola
L’aeroporto di Peretola

POGGIO A CAIANO. [a.b.] Ieri a Roma il sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini con i colleghi di Calenzano e Carmignano è stato ricevuto dalla Commissione Via (Valutazione Impatto Ambientale), a seguito della richiesta trasmessa per presentare il “Rapporto finale” del processo partecipativo “Aeroporto Parliamone”.

«L’incontro – scrive Martini – è stata l’occasione per un approfondimento delle tematiche in questione con la Commissione Via nazionale che sta effettuando l’istruttoria sul progetto dell’aeroporto di Firenze.

«Abbiamo quindi avuto modo di presentare le criticità emerse nei tavoli di lavoro a cui hanno partecipato numerosi cittadini e rappresentanti di associazioni ed enti pubblici, evidenziando il carico ambientale di quest’opera che andrebbe a sovrapporsi a tutta una serie di altre opere di cui è prevista la realizzazione in quel quadrante di territorio».

Il Sindaco Marco Martini
Il Sindaco Marco Martini

L’incontro con la Commissione Via è stata anche l’occasione per poter dimostrare quanto sia stato utile il percorso partecipativo sull’aeroporto e per poter manifestare il disagio di vedere calare dall’alto un’opera su un territorio, già molto problematico, pensata e portata avanti in disaccordo con gli enti locali interessati.

«La riunione – continua Martini – è stata altresì utile per comprendere le procedure e la complessità del lavoro della Commissione Via, che è stato illustrato nei suoi passaggi procedurali. Ed in tale contesto è emerso chiaramente che ad oggi la Commissione non ha ancora formulato la valutazione ambientale sul progetto dell’aeroporto.

«Nell’occasione abbiamo anche richiesto la costituzione di un osservatorio ambientale di monitoraggio in cui siano inseriti anche i rappresentanti dei Comuni e ci siamo impegnati, in assenza della valutazione sanitaria sull’aeroporto, ad inviare alla Commissione Via la valutazione sanitaria che è stata fatta per il termovalorizzatore, unico lavoro realizzato su base scientifica, in cui, in maniera inequivocabile, si afferma che il limite di sopportabilità del carico ambientale su quel territorio è già ampiamente superato».

«È stato per noi – conclude il sindaco di Poggio a Caiano – il modo diretto di presentare le criticità, lontano dalle fanfare dei sostenitori “ad ogni costo” dell’aeroporto che danno per fatta un’opera che ha ancora molte criticità irrisolte, quali la deviazione del Fosso reale, la strada dell’Osmannoro, la sistemazione delle aree naturali e urbanistiche, la gestione delle terre di scavo e la soluzione dei problemi di traffico e di rumore».

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento