AGGRESSIONI E MINACCE AL PRONTO SOCCORSO, LA DURA CONDANNA DI FRATELLI D’ITALIA

In una comunicazione nell’odierno consiglio comunale Daniele Vannelli ha espresso la propria solidarietà al personale infermieristico: “Condanniamo qualsiasi forma di violenza”

Carabinieri all’esterno del Pronto Soccorso

PISTOIA. [a.b.] In una comunicazione al consiglio comunale di oggi il consigliere comunale Daniele Vannelli è intervenuto sull’episodio di aggressione e minacce avvenuto al Pronto Soccorso di Pistoia.

“Come gruppo di Fratelli d’Italia condanniamo qualsiasi forma di violenza. 

Come abbiamo potuto apprendere anche dalla stampa, proprio la scorsa settimana, presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Pistoia è accaduto un fatto molto grave dove alcuni operatori sanitari e le autorità presenti sono state vittime di aggressioni e minacce.

Un atto violento esternato da un 32enne immigrato di origine gambiana e domiciliato a Ramini presso il Centro di accoglienza di Don Biancalani.

Daniele Vannelli

Come riportato anche dalla stampa, l’uomo era andato al Pronto Soccorso pretendendo di farsi dare da mangiare, ma evidentemente qualcosa non era andato secondo le aspettative dell’uomo e questo ha innescato in lui una reazione disattesa e violenta anche a danno di alcuni arredi dell’ospedale.

Non possiamo esimerci di aprire una riflessione ampia e profonda anche sotto il profilo dell’accoglienza che, se fatta, deve essere svolta correttamente, e nel rispetto della dignità umana, deve essere attenta alle necessità e peculiarità della persona.

Quanto accaduto rappresenta un atto che tocca la sensibilità di molti cittadini e soprattutto che lascia un segno indelebile al personale sanitario che in questo particolare momento, non solo sta operando in prima linea per fronteggiare e contrastare l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, e lo sta facendo in maniera egregia, degna di forte ammirazione e orgoglio per tutta la nostra comunità, ma sta garantendo un servizio efficiente per la salute pubblica, un servizio svolto con passione e professionalità nell’interesse della collettività.

Insieme al mio gruppo di Fratelli d’Italia condanniamo tale atto e ogni forma di violenza.

Esprimiamo la nostra solidarietà a tutto il personale infermieristico e al personale di vigilanza coinvolti. Gesti senza precedenti che non sono tollerabili e giustificabili.

Colgo l’occasione per ringraziare il lavoro svolto dalle forze dell’ordine intervenute in quella particolare e delicata situazione, ma anche per la costante ed importante attività operativa e di controllo portata avanti sul nostro territorio, ogni giorno”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email