aggressioni in comune. DALLA PRIMA LETTERA DI SANT’APOSTOLO AL SENATORE LA PIETRA E AGLI AGRUMIÉSI RICOPERTI DI NERA MELLÉTTA

Per la giunta di Agliana, dopo l’aggressione di Ciottoli a Romiti, la strada è obbligata: o fascisti o dimissioni dell’assessore. Ci pensi bene il signor senatore La Pietra…


Senatore, convoca lo Sceriffo di Melléttingham, Sir Maurice River Pebble, e, nel caso non voglia dimettersi da Ass-ess-alit-ore, defenestralo senza tante parole come hai saputo fare con Lorenzo Galligani di Pistoia e Elena Bardelli di Casalguidi

 

SE AGGREDISCI UN GIORNALISTA

PUZZI, E SOLO DI FASCISTA!

 


 

Maurizio Ciottoli con Fini: donne e champagne o sexxe e… gazzose?

 

FRATELLI, il vostro maestro scese in terra per portare un raggio di luce e non un fascio littorio di tenebre al fine di randellare chi non la pensa come voi.

Seguìto, ma male interpretato da Gianfranco Fini detto Pietro, non fondò nessuna chiesa, ma lo mise nel didietro.

Dovette dunque sparire e fu sostituito, secondo il principio sinistrese delle quote rosa, da Giorgia Meloni che non si capisce in che modo abbia potuto consegnare a Patrizio La Pietra, nuovo Pietro, il bastone di Senatore di Pistoia; e a certi suoi seguaci – il Principe Pedrito e lo Sceriffo di Melléttingham, la Terra di Mezzo molto ambìta ieri dal Vannuccini e domani da Lady Louise of Bread and Roses…

Ora, poiché la Giorgia predica coerenza estrema, rifiuta di essere indicata come autoritaria fascista e fa di tutto per affermare legalità, trasparenza e rispetto dei valori costituzionali da sempre dimenticati da parte della sinistra e dei suoi accòliti (magistrati ideologizzati in primis); e poiché la parola della Giorgia è una soltanto sotto tre stelle «Dio, Patria e Famiglia», è necessario che Pietro La Pietra, faccia la sua parte e rispetti le regole del vivere libero e democratico insieme ai tuoi fratelli agrumiési coperti di mellétta.

Perciò, visto che lo Sceriffo di Melléttingham, agli ordini del Principe Pedrito ha mostrato di essere tutto fuorché un fedele della Costituzione e dei suoi dettami e, in assenza di altre ragioni, ha esercitato le sue solo con la violenza aggredendo un cronista, Alessandro Romiti, mentre il Principe, presente all’evento, continuava a sukare un caffè preso alla macchinetta del Comune: ravvéditi, La Pietra sulla cui pietra la Giorgia vuole fondare la sua chiesa; convoca lo Sceriffo di Melléttingham, Sir Maurice River Pebble, e, nel caso non voglia dimettersi da Assess-alit-ore, defenestralo senza tante parole come hai saputo fare con Lorenzo Galligani di Pistoia e Elena Bardelli di Casalguidi.

Questo prima che a qualcuno venga in mente di mettere in piedi una commissione di inchiesta (anche se alla sinistra mancano le chiòcche) sui comportamenti del tuo vivace Sir Crickatore, con tutti i conseguenti problemi del caso.

Preghiamo, fratelli! – Ascoltaci, La Pietra!


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email